Menu Chiudi

Accertamento di conformita’ Roma-Pratiche edilizie a sanatoria

Accertamento di conformita’ Roma, SCIA in sanatoria, CILA in sanatoria

Accertamento di conformita’ o scia in sanatoria a Roma

L’accertamento di conformità a Roma o scia in sanatoria e’ disciplinato dall’art. 36 del Testo Unico dell’Edilizia, il DPR 380 del 2001, che menziona anche la cila in sanatoria(per opere interne). Riguarda gli abusi cosiddetti formali e non sostanziali, cioè quegli interventi che sarebbe stato possibile realizzare con un titolo edilizio, ad esempio una DIA o un Permesso di Costruire, ma tale titolo non è stato richiesto, oppure è stato richiesto un titolo abilitativo per la realizzazione dell’opera ma essa è stata realizzata in totale o parziale difformità da questo.

La doppia conformità nella scia in sanatoria

Presupposto fondamentale perché l’intervento sia sanabile è che ricorra la cosiddetta doppia conformità, quindi l’intervento deve essere conforme alle norme urbanistiche in vigore a Roma sia al momento in cui l’abuso è stato commesso sia al momento in cui viene richiesta la scia in sanatoria.

Vuoi conoscere il costo di un’accertamento di conformità a Roma? Non sai se ti serve una scia in sanatoria o una cila in sanatoria? Scrivici o chiamaci

    La CILA a sanatoria:

    Con la cila (comunicazione inizio lavori asseverata) a sanatoria si possono sistemare le opere interne. Come ad esempio una nuova distribuzione di casa, lo spostamento o la creazione di un angolo cottura o cucina. Il costo e’ di euro 251,24 diritti comunali, euro 1000,00 la sanzione amministrativa. La cila in sanatoria a Roma si presenta online attraverso il SUET con l’ausilio di un tecnico abilitato.

    Quali abusi non sono sanabili a Roma

    Non sono  sanabili, perché considerati abusi sostanziali, quegli interventi che sia in passato sia ad oggi non sarebbero realizzabili come:

    • costruzioni su aree inedificabili
    • costruzioni in eccesso rispetto alla volumetria consentita
    • destinazioni d’uso non dal PRG di Roma nel tessuto specifico di zona.

    L’accertamento di conformità e il condono edilizio differenze

    La sostanziale differenza e’ che con l’accertamento di conformità si possono sanare le opere come descritte in precedenza mentre il condono edilizio e’ una legge speciale dello stato che permetteva di sanare anche gli abusi sostanziali (salvo sempre zone vincolate o edifici storici);

    Come ottenere un accertamento di conformita’ a Roma?

    accertamento di conformità a roma
    accertamento di conformità a roma

    Per ottenere l’accertamento di confomita’ a Roma, il responsabile dell’abuso o l’attuale proprietario dell’immobile devono presentare specifica istanza al comune, accompagnata da apposita documentazione redatta da un tecnico abilitato.

    In particolare, il tecnico deve asseverare la sussistenza della doppia conformità e predisporre gli elaborati grafici che illustrano l’immobile prima e dopo le opere realizzate. Tali elaborati dovranno poi essere corredati da ulteriore documentazione richiesta dal comune, come ad esempio un rilievo fotografico o eventuali nulla osta degli enti preposti.

    Una volta ricevuta la richiesta, l’ufficio comunale ha 60 giorni di tempo per pronunciarsi. Trascorso questo tempo senza ricevere una risposta, l’istanza si intende respinta (a differenza di quanto avviene con il Permesso di Costruire normale, dove vige il silenzio assenso). Infatti con la  scia in sanatoria non vale il silenzio assenso ma bensi il contrario.

    Quanto costa l’accertamento di conformita’ a Roma?

    Nel Comune di Roma la sanzione per l’accertamento di conformita’ e’ stabilita in

    • euro 501,24 diritti di istruttoria comunali
    • euro 1000,00 sanzione minima – Stabilito in base alla zona urbanistica ed alla
      categoria
    • 3 volte il costo di costruzione stabilito da computo metrico elaborato dal tecnico

    Di seguito uno schema riepilogativo delle sanzioni e delle pratiche a sanatoria possibili nel Comune di Roma

     deliberazione dell’ Assemblea Capitolina n° 44 del 4 luglio 2011 e n° 4 del 25 gennaio 2017

    C.I.L. (Comunicazione Inizio Lavori Man. Ordinaria)

    D.P.R. 380/01 art. 6 comma 1

    Non soggetta al

    pagamento dei diritti di

    istruttoria

    C.I.L. (Comunicazione Inizio Lavori Man. Straordinaria )

    D.P.R. 380/01 art. 6 comma 2

    Cod. Merc. 3 01 8000 DSA U.T.C Diritti di segreteria (Del. G.C. 43/07)

    Cod. Merc. 6 05 0000 Ris D028 Rimborso S.S.N. (Del. G.C. n. 1531/93)

    € 250,00
    € 1,24
    Totale€ 251,24
    C.I.L.A. (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata)

    D.P.R. 380/01 art. 6 comma 2

    Cod. Merc. 3 01 8000 DSA U.T.C Diritti di segreteria (Del. G.C. 43/07)

    Cod. Merc. 6 05 0000 Ris D028 Rimborso S.S.N. (Del. G.C. n. 1531/93)

    € 250,00
    € 1,24
    Totale€ 251,24
    C.I.L.A. (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata)

    SANATORIA OPERA IN CORSO D’OPERA

    Cod. Merc. 4053000 Ris. UTC  B19  SANZIONE€ 333,00
    C.I.L.A. (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata)

    SANATORIA OPERA ULTIMATA

    Cod. Merc. 4053000 Ris. UTC  B19  SANZIONE€ 1000,00
    C.I.L.A. (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata)

    VARIANTE IN CORSO D’OPERA

    NON E’ PREVISTA
    S.C.I.A. (Segnalazione Certificata Inizio Attivita’)
    L. 106/2011 sostituisce la D.I.A.
    Cod. Merc. 3 01 8000 DSA U.T.C Diritti di segreteria (Del. G.C. 43/07)

    Cod. Merc. 6 05 0000 Ris D028 Rimborso S.S.N. (Del. G.C. n. 1531/93)

    € 250,00
    € 1,24
    Totale€ 251,24
    S.C.I.A. (Segnalazione Certificata Inizio Attività) /

    ACCERTAMENTO DI CONFORMITA’ D.P.R.

    380/01 art.37

    Fatta salva sanzione di cui art.22 co.2 lett.C della Legge

    Regione Lazio 15/2008 L. 106/2011 sostituisce la D.I.A.

    Cod. Merc. 3 01 8000 DSA U.T.C Diritti di segreteria (Del. G.C. 43/07)€ 500,00
    Cod. Merc. 6 05 0000 Ris D028 Rimborso S.S.N. (Del. G.C. n. 1531/93)€ 1,24
    Totale€ 501,24
    S.C.I.A. (Segnalazione Certificata Inizio Attività) /

    ACCERTAMENTO DI CONFORMITA’ D.P.R.

    380/01 art.37

    sanzione di cui art.22 co.2 lett.C della Legge Regione Lazio

    15/2008 L. 106/2011 sostituisce la D.I.A.

    DELIBERA C.C. 44/2011 – Stabilito in base alla  zona urbanistica ed alla

    categoria di Cod. Merc. 4 05 3000 U.T.C  B19 intervento  (minimo di € 1.000,00)

    € 1.000,00

    minimo,

    in base alla perizia

    tecnica asseverata e

    relativo c.m.

    estimativo allegato

    D.I.A. ONEROSA
    ai sensi D.P.R. 380/01 Art. 22 C. 3 e Art. 36
    Progetti sup. lorda fino amq. 200Cod. Merc. 3 01 8000 DSA U.T.C Diritti di segreteria (Del. G.C. 43/07)€ 400,00
    Progetti sup. lorda fino amq. 500Cod. Merc. 3 01 8000 DSA U.T.C Diritti di segreteria (Del. G.C. 43/07)€ 600,00
    Progetti sup. lorda fino amq. 1000Cod. Merc. 3 01 8000 DSA U.T.C Diritti di segreteria (Del. G.C. 43/07)€ 800,00
    Progetti sup. lorda oltre  amq. 1000Cod. Merc. 3 01 8000 DSA U.T.C Diritti di segreteria (Del. G.C. 43/07)€ 1.000,00
    Cod. Merc. 6 05 0000 Ris D028 Rimborso S.S.N. (Del. G.C. n. 1531/93)
    € 1,24
    AI SENSI D.P.R. 380/01 ART. 16 EX L. 10/77 E S.M.I
    RISORSAV.E.C.D.R.IMPORTO
    4 05 1000

    ONERI CONCESSORI

    EX L. Bucalossi

    0B17U.T.C.STABILITO DAL TECNICO PRIVATOcon perizia Asseverata
    CONTRIBUTO STRAORDINARIO DI URBANIZZAZIONE
    Delibera n. 73/2010 e s.m.i. ai sensi art. 7 c. 20Norme Tecniche di Attuazione del P.R.G.
    RISORSAV.E.C.D.R.IMPORTO
    4 05 10000B17U.T.C.STABILITO DAL TECNICO
    EXTRA ONERI N.T.A.Con perizia Asseverata

    Articoli correlati