Menu Chiudi

Acquisto casa documenti necessari Roma

Sei arrivato in questa pagina per sapere nell’acquisto della casa quali documenti sono necessari a Roma. oggi voglio darvi qualche consiglio per affrontare l’acquisto di una casa senza fare brutte figure! Troppo spesso ci affidiamo ciecamente agli agenti immobiliari, ma ricordate che il loro obiettivo è vendere, non garantirvi che tutto sia a posto con la casa che state per comprare. Quindi, armatevi di informazioni e prendete il controllo della situazione!

Verifica tecnica e amministrativa prima dell’acquisto di una nuova casa

acquisto casa documenti necessari roma
acquisto casa documenti necessari roma

L’acquisto di una casa o appartamento è un investimento che molte volte richiede conoscenze per non incorrere in errori nella fase di rogito. La verifica dei documenti tecnici amministrativi e’ solitamente una fase necessaria per evitare di incorrere in brutte sorprese.

Di seguito troverete un elenco di aspetti da controllare prima di formulare una proposta di acquisto. La presenza di un notaio o di un’agenzia immobiliare fa pensare che il tutto sia regolare, purtroppo non è sempre così, infatti anche la legge non impone a queste figure la responsabilità sulla effettiva regolarità tecnica ed amministrativa dell’immobile.Il futuro acquirente prima di formulare una proposta d’acquisto dovrebbe verificare con il proprio consulente di fiducia le caratteristiche ed i documenti dell’immobile. Infatti risulta quasi paradossale come quando dobbiamo acquistare un qualsiasi bene, ci si affida ad uno specialista, mentre per l’acquisto di una casa o appartamento, che e’ un investimento importante, non ci si rivolge ad un tecnico geometra o architetto che controlli e verifichi la regolarità di ciò che si sta comprando.

Stai acquistando casa e non sai se sia in regola con i documenti? Affidati a noi per una verifica completa della documentazione a Roma e Provincia

L’acquirente, infatti, per tutelare il proprio investimento dovrebbe verificare la documentazione prima di firmare la proposta d’acquisto, in particolare, oltre alla documentazione catastale ed ipotecaria, che è facilmente reperibile tramite l’Agenzia delle Entrate, dovrebbe verificare la conformità edilizia-urbanistica tramite l’analisi dei seguenti documenti:

  • Autorizzazione edilizia: licenza edilizia, concessione o permesso di costruire
  • Progetto edilizio collegato all’autorizzazione edilizia
  • Certificato di abitabilità o agibilità

Verifica della regolarità urbanistica acquisto casa

La conformità urbanistica di una casa è il primo passo per assicurarsi che non si stia acquistando un immobile abusivo o che delle difformità. Per farlo è necessario confrontare lo stato di fatto con il titolo abilitativo autorizzativo con cui è stato realizzato (o modificato) l’edificio. Il titolo può essere:

Se stai pensando di acquistare una casa costruita prima del 1 Settembre 1967, devi assolutamente verificare la sua conformità urbanistica. Non tutti sanno che gli edifici eretti prima di questa data possono essere venduti senza che siano stati inseriti nell’atto i dettagli della licenza edilizia.

Ma come puoi essere sicuro che la tua futura casa sia in regola? È semplice: confronta il progetto edilizio approvato dal comune con lo stato attuale dell’immobile. Se noti differenze significative, come una stanza mancante, un balcone spostato o una finestra di dimensioni diverse, potresti trovarti di fronte a un caso di irregolarità urbanistica. E cosa ancora più importante, questi problemi diventeranno tuoi dopo l’acquisto.

Ottieni ora un Preventivo Gratuito

Scrivici oggi stesso per scoprire come possiamo aiutarti!

Scrivici ora!

Ma non preoccuparti, c’è una soluzione. Il venditore può procedere con una sanatoria, ottenendo un Permesso di Costruire, una CILA o una SCIA in sanatoria. Tuttavia, non tutte le discrepanze possono essere risolte, quindi è fondamentale valutare la gravità delle irregolarità prima di firmare l’atto di acquisto. Non rischiare di trovarti con un problema sulle spalle: informarsi è la chiave per un acquisto sereno e senza sorprese.

Verifica della regolarità catastale acquisto casa

Il catasto è gestito dall’Agenzia del Territorio e conserva i dati (planimetria, rendita, intestatari, etc.) del patrimonio immobiliare. Ha una funzione fiscale e non autorizzativa, i dati presenti al Catato non sono “probatori”(vuol dire che la piantina catastale non dimostra la regolarità urbanistica dell’immobile).

Dal 1 Luglio 2010 è obbligatorio nel Rogito dichiarare la conformità catastale cioè bisogna dichiarare la corrispondenza tra lo stato di fatto e i dati catastali. La dichiarazione può essere asseverata da un tecnico abilitato. L’assenza di questo attestato può comportare problemi (sino alla nullità dell’atto) in sede di compravendita.

Alcune irregolarità (come un tramezzo demolito e non rappresentato nella planimetria catastalesono molto frequenti ma possono essere risolte con un costo contenuto.

La regolarizzazione è più complessa se le modifiche non sono mai state denunciate al comune (ad esempio con una DIA o con una CILA). In questo caso, prima della variazione catastale va presentata una “sanatoria” al comune.

Prima di acquistare un immobile bisogna quindi verificare se la planimetria catastale è conforme al titolo abilitativo con cui è stato realizzato l’edificio e con lo stato di fatto. Cioè lo stato urbanistico, quello catastale e lo stato di fatto devono coincidere.

L’acquirente, prima di effettuare un’offerta di acquisto, deve richiedere al venditore la conformità catastale, in caso di difformità sarà il venditore che provvederà, a sue spese, alla regolarizzazione.

Ottieni ora un Preventivo Gratuito

Scrivici oggi stesso per scoprire come possiamo aiutarti!

Scrivici ora!

Acquisto casa documenti necessari Roma: attestato di prestazione energetica APE

L’ A.P.E. (Attestato di Prestazione Energetica) è stato introdotto dal D.lgs. 192/05, sintetizza le caratteristiche energetiche dell’immobile ed è un documento obbligatorio che viene consegnato all’acquirente al momento del Rogito.

Prima di effettuare un’offerta di acquisto è necessario richiedere l’APE per valutare il consumo per il riscaldamento, produzione di acqua calda, raffrescamento, elettricità .

Il valore da visionare è l’indice di prestazione energetica che si misura in kwh/mq annuo. Indica cioè il consumo annuale in kwh di ogni metro quadro dell’immobile.

L’APE o certificato energetico e’ un documento  obbligatorio da allegare al rogito notarile.

Acquisto casa documenti necessari  a Roma: verifica della conformità degli impianti

Il certificato di conformità degli impianti viene rilasciato dall’impresa che ha realizzato gli impianti nell’edificio. Questo documento è normato dal DM 37/08 e può essere sostituito dal DIRI (Dichiarazione di Rispondenza).

Il certificato di conformità degli impianti, nonostante sia fondamentale per ottenere il certificato di agibilità, non e’ un documento che va presentato obbligatoriamente al rogito ma e’ sempre un buon consiglio verificarne l’esistenza.

Acquisto casa documenti necessari Roma e il certificato di agibilità casa

Il certificato di agibilità attesta la sussistenza dei requisiti igienici e la corrispondenza con i progetti autorizzativi.

Il certificato di agibilita’ non sempre e’ presente, sopratutto se un abitazione e’ datata, in accordo tra parte vednitrice e parte acquirente in fase di rogito si puo’ decidere se e’ un documento necessario o meno( ci teniamo a dire che negli utlimi anni anche i notai stanno richiedendo tale certificato come obbligatorio in fase di vendita).

Il certificato dopo pratiche di condono o CILA o SCIA o DIA deve essere aggiornato in quanto possono essere stati modificati alcuni requisiti per cui era stato rilasciato.

Acquisto casa documenti necessari Roma: verifica del rapporto verso il condominio

Va sempre verificata la regolarità degli adempimenti condominiali della parte venditrice e il regolamento di condominio, per verificare se esistono eventuali limiti o divieti riguardo ad investimenti che l’ acquirente vuole intraprendere come aprire una casa vacanze o frazionare l’immobile in più unità, o fonderlo(unirlo con altra proprietà).

A tutela si consiglia di richiedere all’amministratore di condominio una certificazione che attesti l’assenza di debiti pregressi.

Verifica degli aspetti edilizi per la ristrutturazione

Dopo l’acquisto molte volte ci si appresta a ristrutturare l’appartamento o casa quindi sarebbe un buon consiglio verificare quanto segue:

  • Numero e posizione delle finestre
  • Affaccio ed esposizione
  • Presenza di infiltrazioni, muffe e condensa
  • Posizione della porta d’ingresso
  • Posizione e numero degli scarichi
  • Struttura dell’edificio

In breve quali documenti occorrono per la regolarita’ urbanistica e catastale

Oltre ai documenti che attestano la proprietà vi sono anche i documenti catastali e urbanistici. Eccoli nel dettaglio:

  • Documentazione catastale: planimetria e visura catastale con eventuali variazioni e frazionamenti avvenuti dopo la costruzione; questi documenti vanno presentati dal venditore, ma in ogni caso il notaio dovrà verificare e aggiornare le visure fino alla data dell’acquisto.
  • Concessione edilizia e condono edilizio: la concessione viene rilasciata dal comune al costruttore. Se invece il proprietario ha fatto delle modifiche che sono state oggetto di condono serve il condono edilizio.
  • Certificato di agibilità e abitabilità: attesta che siano rispettati tutti i requisiti di legge necessari per garantire a chi utilizza l’immobile di viverlo in sicurezza e in comfort (come ottenere il certificato di agibilità).
  • Attestato di prestazione energetica: (APE) è un documento che descrive le condizioni energetiche dell’immobile e assegna all’immobile una classe energetica. Il certificato APE è obbligatorio per la compravendita o per la locazione di un immobile.
  • Certificato di conformità degli impianti: rilasciato dalla ditta che ha eseguito i lavori degli impianti di gas, luce, idrico e ne dichiara la conformità alle normative esistenti.

Acquisto casa documenti necessari Roma per la vendita di un appartamento

cila per vendita casa
cila per vendita casa a roma

Se la vendita ha come oggetto un appartamento possono essere necessari questi ulteriori documenti:

  • Regolamento di condominio e liberatoria: il regolamento è redatto da un notaio nel momento della costituzione del condominio su incarico dei condomini o del costruttore, va richiesto all’amministratore di condominio e non è obbligatorio per i piccoli condomini (con meno di otto inquilini). La liberatoria invece, che va sempre chiesta all’amministratore, attesta che non vi sono pendenze in riferimento ai pagamenti delle quote condominiali pregresse.
  • Contratto di mutuo: è necessario presentare una copia del contratto di mutuo se l’immobile da vendere è ancora gravato da un mutuo. Nel caso in cui il mutuo è stato estinto di recente è necessario presentare la ricevuta del versamento di estinzione del mutuo.
  • Autorizzazione beni culturali: se la casa è soggetta a particolari vincoli perché classificata come bene culturale la soprintendenza  ha un diritto di prelazione all’acquisto, quindi serve una loro autorizzazione per procedere alla vendita.

Ti serve un tecnico che controlli la documentazione o sani irregolarità in fase di vendita o acquisto di una casa

Affidati a noi per una relazione tecnica e il controllo preventivo della documentazione, saremo lieti di verificare ed accompagnarti in un’acquisto sicuro e senza problemi, richiedici anche un preventivo per la tua futura ristrutturazione a Roma e provincia.

Leggi anche...