Menu Chiudi

Aprire un negozio a Roma: la scia per dettaglio di vicinato

Quando si decide di aprire un negozio a Roma, si cominicia a ricercare su internet il come fare, per avere un’idea dei costi di apertura del negozio. Sicuramente tra le prime ricerche ci sarà le autorizzazioni che richiedono al comune per l’apertura.

Quale permesso serve per aprire un negozio a Roma?

aprire negozio a romaNel comune di Roma attraverso il portale online del SUAP (sportello unico attività produttive) si prepara e gestisce la compilazione telematica della richiesta per autorizzare l’apertura del negozio. Tale procedura è chiamata scia per il commercio che permette l’apertura di tutte le attività commerciali.

Quale e’ lo scopo del suap a Roma?

Lo sportello telematico denominato “SUAP Roma” consente di presentare una pratica, monitorarne lo stato di avanzamento, effettuare i relativi pagamenti e ricevere eventuali comunicazioni da parte dei competenti Uffici.

A cosa serve la scia commerciale a Roma?

La SCIA e’ l’acronimo di segnalazione certificata inizio attivita’, introdotta per snellire le autorizzazioni necessarie per le aperture commerciali di qualsiasi attivita’(negozio, centro estetico, parrucchiere, ristorante, autolavaggio, casa vacanze etc..).

Tramite la piattaforma telematica del SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) è possibile presentare:

  • Apertura
  • Variazione
  • Subingresso / Reintestazione / Riattivazione
  • Cessazione Attività

Aprire un negozio al suap vuol dire aprire un commercio al dettaglio: cosa si intende per commercio al dettaglio di vendita?

Il commercio al dettaglio, ai sensi del D.Lgs. n. 114/1998 (art. 4), è l’attività svolta da chiunque professionalmente acquista merci in nome e per conto proprio e le rivende, su aree private in sede fissa o mediante altre forme di distribuzione, direttamente al consumatore finale.

Quali tipologie esistono di commercio in sede fissa?

• Attività di vicinato (superficie di vendita fino a 250 mq): Municipio; se inserita in un Centro CommercialeDipartimento.

• Medie strutture di vendita: con superficie di vendita maggiore di 250 mq e fino a 600 mq: Municipio; con superficie di vendita maggiore di 600 mq e fino a 2.500 mq: Dipartimento.

• Grandi strutture di vendita (superficie di vendita superiore a 2.500 mq) e Centri CommercialiDipartimento.

• Forme speciali di vendita (commercio elettronico, vendita a domicilio, apparecchi automatici, ecc.): Municipio.

Quali documenti servono per aprire un negozio a Roma?

Ovviamente per aprire un negozio occorre avere:

  • la partita iva aperta,
  • un locale commerciale
  • la planimetria catastale del locale
  • codice ateco dell’attività

Impatto acustico SCIA negozio a Roma

La relazione tecnica di impatto acustico è un documento obbligatorio per tutte le nuove attivita’ commerciali in fase di apertura, subingresso o ampliamento attivita’:

  • centri commerciali
  • negozio
  • hotel, bar e ristorante
  • palestre, discoteche e pub
  • circoli sportivi e ricreativi
  • feste ed eventi musicali

Quanto tempo serve per aprire un negozio a Roma

incaricando un intermediario alla spedizione della scia al suap, le tempistiche per la pratica completa di scia commerciale sono di circa 3 giorni lavorativi avendo tutta la documentazione da allegare e la reversale di istruttoria pagata.

Come si paga la reversale tramite siriweb per aprire un negozio a Roma?

Questo servizio online consente ai cittadini ed alle imprese, preventivamente registrati ed identificati sul portale, di creare, gestire, pagare e stampare una reversale.

Tutti i diritti dovuti per la presentazione di una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA). Richiesta necessaria per avviare una pratica tramite il SUAP Roma (Sportello Unico per le Attività Produttive di Roma Capitale) e tramite il SUAR – Sportello Unico per le Attività Ricettive di Roma Capitale.

Quanto costa la scia per aprire un negozio di commercio al dettaglio di vicinato a Roma?

La scia per l’apertura di un negozio a Roma ha il costo fisso dei diritti di istruttoria pari ad € 80,00 a cui va aggiunto il prezzo dell’intermediario che spedisce la scia al suap del comune di Roma, che si aggira intorno ai € 300,00.