Menu Chiudi

Autorizzazione per creare bagno – Costruire secondo bagno

autorizzazione per creare bagno
autorizzazione per creare bagno

Oggi sono qui per spiegare l’ autorizzazione per creare bagno in casa, sicuramente hai necessità di avere un secondo bagno e ti stai chiedendo cosa serve per modificare la distribuzione interna e dunque avere un secondo bagno? Oggi vi dirò quale permesso serve per cominciare la creazione del tuo nuovo bagno e quanto costa.

Cosa devo verificare prima di pensare all’autorizzazione per creare un bagno?

Una cosa che sicuramente va valutata sono gli spazi interni della casa e dunque se materialmente è possibile creare un bagno o un secondo bagno. Oltre agli spazi interni è importantissimo per la creazione di un secondo bagno la distribuzione degli impianti, infatti gli scarichi sono ad una determinata quota del pavimento. Dunque dobbiamo ben valutare se riusciamo a far scaricare il nuovo bagno mantenendo la quota di dislivello giusta (1/1,5%)e non avere intoppi nello scarico.

Un altro aspetto importante è il rispetto dei requisiti igienico sanitari e per l’agibilità, dovete sapere che quando si crea un secondo bagno va richiesta una nuova agibilità, perché avete modificato un impianto della casa. Per maggiori informazioni sui regolamenti nelle ristrutturazioni puoi leggere questa pagina.

Creare secondo bagno i requisiti

Devi sapere che la legge non prevede uno spazio minimo per riuscire a costruire un bagno, però per riuscire a inserire correttamente tutti i sanitari che costituiscano un bagno completo. Quindi devi valutare gli spazi di lavello, wc, doccia e bidet, considerando anche le mura è necessario avere uno spazio di circa quattro metri quadrati.

Prendendo uno spazio di 4 metri quadrati, naturalmente ti troverai con una stanza di circa 3,4 metri quadri se riesci a realizzare delle mura sottili. Inoltre, devi considerare che se oltre ai sanitari vuoi inserire anche una lavatrice, allora le dimensioni da considerare saranno maggiori. Infatti, includendo anche un eventuale lavatrice il bagno, la metratura dovrà essere minimo di circa 5 metri quadrati.

Autorizzazione per realizzare un secondo bagno?

Per realizzare un secondo bagno è necessario effettuare una pratica  edilizia al comune  che ti permetta di realizzare in modo corretto il secondo bagno. La pratica edilizia prevede due documenti principali, la prima è la CILA ossia la Comunicazione d’inizio lavori e la SCIA ossia la segnalazione certificata d’agibilità. Queste due pratiche edilizie devono essere realizzate da un ingegnere oppure da un geometra che possa così presentare al Comune dei documenti redatti in modo preciso e soprattutto legale.

La CILA infatti comporta che un tecnico depositi il progetto e possa dimostrare che i lavori saranno condotti completamente a norma. Per presentare questo documento oltre a dover pagare il tecnico sarà necessario anche corrispondere una somma pari a 200 € che andrà al comune. La SCIA (segnalazione certificata agibilità)  invece è il vecchio certificato d’agibilità e permette di dichiarare che in casa sussistano tutte le condizioni igieniche, salubri, di risparmio energetico e funzionamento degli impianti secondo la norma in vigore.

Infatti, la realizzazione dei bagni va a modificare la metratura dell’abitazione, per questo motivo è necessario andare a rifare anche il certificato d’agibilità, in quanto il vecchio documento non corrisponde più alla giusta planimetria della casa. Quindi, la SCIA dev’essere obbligatoriamente presentata, questa però sarà successiva alla CILA. Infatti, per la SCIA la domanda dev’essere effettuata alla fine dei lavori entro 15 giorni e generalmente prevede un controllo e una verifica da un tecnico e anche da parte dei vigili. La presentazione della SCIA prevede esclusivamente il pagamento dei diritti di segreteria che sono all’incirca duecento euro.

Chi può presentare la CILA per creare un bagno in più?

La Cila determina l’autorizzazione per creare un bagno va richiesta dal proprietario attraverso la piattaforma SUET del Comune di riferimento attraverso un tecnico abilitato che si occuperà della compilazione della pratica al comune per la creazione del bagno, completa di tutti gli allegati tecnici richiesti e l’obbligatoria relazione tecnica asseverata sul rispetto dei requisiti igienici e strutturali.

Quanto costa l’autorizzazione per creare un bagno in più in una casa?

Il costo per l’autorizzazione per creare un bagno non è fisso ma varia a seconda dell’onorario o parcella del tecnico incaricato, ad esempio nel Comune di Roma una Cila costa dai 700€ ai 900€ esclusi i diritti di istruttoria. Forse ti potrà interessare anche la lettura dell’articolo autorizzazione per creare una camera da letto in più.

Vuoi un preventivo al fine di autorizzare la creazione di un bagno? Scrivici ora!!!

    Cosa bisogna fare finito di creare il bagno?

    Finiti i lavori per la creazione di un bagno per completare la pratica edilizia occorre presentare l’accatastamento per variazione catastale mediante procedura docfa. Nota bene la  variazione della planimetria al catasto va depositata solo se hai variato la disposizione interna della casa, altrimenti no. L’eventuale piantina nuova del catasto è presentata con la causale diversa distribuzione spazi interni che è la tra le più comuni utilizzate. La cila essendo una comunicazione dei lavori asseverata dal tecnico, pur non essendo un titolo abilitativo, necessita al termine della ristrutturazione del deposito al comune della comunicazione di fine lavori e collaudo che dovrà contenere:

    • la comunicazione con indicazione della data di fine lavori
    • la data del collaudo da parte del tecnico o del direttore dei lavori
    • il formulario dello smaltimenti in discarica autorizzata dei rifiuti prodotti nella creazione del bagno

    Quanto costa costruire un secondo bagno?

    Quando scegli di costruire un secondo bagno è necessario pensare innanzi tutto alle spese che servono per produrre tutta la documentazione e seguire l’iter burocratico per ottenere poi l’autorizzazione a costruire il bagno e inoltre bisogna considerare anche la spesa che comporta richiedere la compilazione della CILA da parte del tecnico. Se prendiamo in considerazione questi dati come la SCIA e la CILA il costo è di circa 1500 € tra i soldi da dare al Comune e l’onorario del tecnico.

    Oltre ai soldi previsti per le carte destinate alla costruzione del secondo bagno è necessario anche considerare i costi effettivi per la realizzazione di questo. Per sapere i costi il consiglio è di rivolgersi a più ditte specializzate che possano farti un preventivo corretto per la costruzione del bagno. Se invece realizzi il bagno da solo, allora dovrai considerare i costi del materiale e dei sanitari che desideri installare al suo interno. Per far realizzare il bagno da una ditta il costo medio va tra i 3.500 e i 4.500 €, invece se lo realizzi da solo le spese si abbattono e vanno tra gli 800 e i 1500 euro circa.

    Naturalmente, il consiglio è di affidarsi sempre a una ditta specializzata, specie se non si è esperti nel campo edile, anche perché se ti affidi a una ditta eventuali problemi successivi potranno essere risolti sempre da loro in modo tempestivo.