Menu Chiudi

Certificazione energetica APE senza caldaia senza impianto senza libretto, cosa fare?

Oggi parleremo di come comportarsi per elaborare una certificazione energetica in un appartamento senza caldaia, senza libretto di impianto e senza impianto. Quanto dura il certificato energetico APE senza un impianto e la sua validita’.

Quanto vale il certificato energetico?

la certificazione energetica puo’ avere le seguenti validità:

  1. 10 anni se all’attestato di prestazione energetica si allega il libretto dell’impianto con i controlli di manutenzione aggiornati ed il rapporto di efficienza
  2. la validità fino al 31/12 dell’anno successivo all’emissione del certificato energetico in assenza di libretto 
  3. 10 anni in caso di certificazione energetica in cui e’ assente l’impianto termico

Cosa significa impianto termico ?

Per impianto termico e’ inteso come da legge, l’impianto tecnologico che eroga i servizi di climatizzazione invernale ed estiva degli ambienti, con o senza la produzione di acqua calda sanitaria (ACS).

Risulta un fatto indipendente il materiale che si utilizza per la produzione del riscaldamento (legna, metano, gpl, pellet, biomassa, solare, eolico).

Dove bisogna allegare il libretto di impianto o la dichiarazione dell’assenza dello stesso?

Dal 2018 e’ stato istituito dalla Regione Lazio il portale telematico dove spedire la certificazione energetica, il cosiddetto catasto energetico.

Al documento APE elaborato dal tecnico infatti il sistema online richiede di allegare il libretto dell’impianto o la dichiarazione a firma del proprietario di assenza dello stesso. DI seguito il link del modulo dichiarazione assenza impianto.

Chiedi il tuo preventivo gratuito

Quanto costa la certificazione energetica a Roma e Provincia?

Nel comune di Roma il certificato energetico APE ha un costo di circa 70,00 euro da un professionista abilitato geometra, architetto o ingegnere.

(Faq) dal sito della Regione Lazio sulle domande piu’ richieste

 

  • APE.1 – Posso annullare un APE già trasmesso? No, un APE trasmesso non può essere annullato.

    Se i dati catastali sono corretti basta ritrasmettere un altro APE per lo stesso edificio.   Il sistema rileva che l’edificio è già presente in banca dati, e chiede se si desidera effettuare l’aggiornamento. Il vecchio APE sarà mantenuto nell’archivio storico della banca dati.

     

  • APE.2 – Edifici non dotati di impianto di climatizzazione invernale e/o di produzione di acqua calda sanitaria : 

    Nel caso in cui l’edificio da certificare sia sprovvisto di impianto termico,   si procede secondo le indicazioni contenute nell’allegato 1 del DM 26/06/2009 “Linee guida nazionali per la certificazione energetica”. Nella procedura per la trasmissione dell’attestato di certificazione dovrà essere caricato, in sostituzione della scheda identificativa dell’impianto, la scansione di una dichiarazione firmata e timbrata dal soggetto certificatore.

     

  • APE.3 – Manca il libretto di impianto e non posso compilare l’attestato : il libretto di impianto non si trova o non esiste in quanto mai compilato, oppure si tratta di un nuovo edificio. Cosa trasmetto al suo posto ?

    L’art. 6 comma 5 del D.L.gs. 192/05 e s.m.i. prevede che una copia del libretto di impianto debba essere allegato all’attestato di prestazione energetica.
    Il soggetto certificatore, fermo restando quanto stabilito dal suddetto comma, ai soli fini della trasmissione dei dati al catasto degli attestati di prestazione energetica della Regione Lazio, per semplicità, trasmetterà solo la scheda identificativa dell’impianto e l’ultimo rapporto di controllo di efficienza energetica.

    Si ricorda che la compilazione del libretto di impianto/centrale spetta :

      • all’installatore nel caso di nuovo impianto, impianto ristrutturato o sostituzione del generatore di calore;
      • al responsabile dell’impianto per gli impianti esistenti (tranne per i quadri dove è diversamente indicato
  • APE.4 – Come si reperiscono i modelli di libretto di impianto e dei rapporti di controllo di efficienza energetica? 

    Il nuovo modello di libretto di impianto e i nuovi modelli dei rapporti di controllo di efficienza energetica sono stati pubblicati con il D.M. 10/02/2014 (G.U 7 marzo 2014 n. 55) e sono entrati definitivamente in vigore il 15 ottobre 2014. Il nuovo libretto di impianto va compilato in occasione della prima manutenzione.

 

  • APE.5 –Il libretto dell’impianto è obbligatorio? 

    Ai sensi del Decreto del MISE 10 febbraio 2014, “il libretto dell’impianto è obbligatorio per tutti gli impianti di climatizzazione invernale e/o estiva, indipendentemente dallo loro potenza termica, sia esistente che di nuova installazione” [ allegato 1 al DM nella sezione “istruzioni per la compilazione del libretto”].