Menu Chiudi

Guida su come leggere la visura catastale: procedura, interpretazione e utilizzo per la valutazione immobiliare

Come leggere la visura catastale per ottenere informazioni precise sulla tua proprietà immobiliare. La visura catastale rappresenta un documento fondamentale per ottenere informazioni dettagliate e ufficiali riguardo alle proprietà immobiliari presenti in Italia.

Questa risorsa fornisce dati essenziali per individuare la situazione giuridica e urbanistica di un immobile, nonché per la sua valutazione economica. La visura catastale contiene informazioni sulla consistenza, la categoria, la rendita catastale, le eventuali limitazioni o vincoli presenti sulla proprietà e altre informazioni utili per chiunque abbia interesse a conoscere lo stato di un immobile.

Come leggere la visura catastale
Come leggere la visura catastale

 

Elementi chiave della visura catastale italiana

La visura catastale è composta da diversi elementi chiave che forniscono informazioni dettagliate sulle proprietà immobiliari. Tra questi elementi, i più importanti sono:

  1. Identificazione dell’immobile: Questa sezione fornisce i dati identificativi dell’immobile, come il codice identificativo catastale, la particella catastale e l’indirizzo completo.
  2. Consistenza: La consistenza indica la dimensione dell’immobile in metri quadrati, evidenziando la superficie totale del terreno su cui è situato l’immobile e la superficie degli eventuali fabbricati presenti.
  3. Categoria: La categoria attribuita all’immobile indica la sua destinazione d’uso, ad esempio residenziale, commerciale, industriale o agricola.
  4. Rendita catastale: La rendita catastale rappresenta l’importo annuale che l’immobile dovrebbe generare se fosse affittato a un terzo. Questo valore è utilizzato come base per il calcolo delle imposte immobiliari.
  5. Vincoli e limitazioni: Questa sezione elenca eventuali vincoli o limitazioni che possono influire sull’utilizzo dell’immobile, come servitù, pendenze, vincoli urbanistici o restrizioni paesaggistiche.

Come ottenere una visura catastale: procedure e fonti di informazioni

Per ottenere una visura catastale, è possibile rivolgersi all’Agenzia del Territorio o ad altri enti autorizzati. Attualmente, è anche possibile richiedere la visura catastale online attraverso il portale telematico dell’Agenzia delle Entrate.

La procedura per ottenere una visura catastale richiede generalmente i seguenti passaggi:

  1. Identificazione dell’immobile: È necessario fornire dati sufficienti per individuare univocamente l’immobile di interesse, come l’indirizzo completo o il codice identificativo catastale.
  2. Richiesta della visura: È possibile presentare una richiesta scritta o utilizzare il servizio online fornito dall’Agenzia delle Entrate, indicando il motivo per cui si desidera ottenere la visura catastale.
  3. Pagamento delle spese: Solitamente è richiesto il pagamento di un contributo per ottenere la visura catastale. Il costo può variare in base alla modalità di richiesta e alla tipologia di visura richiesta.

Interpretare i dati fondamentali nella visura catastale

La corretta interpretazione dei dati presenti nella visura catastale è fondamentale per comprendere lo stato e le caratteristiche dell’immobile. Ad esempio, la consistenza indica la superficie totale dell’immobile, mentre la categoria evidenzia la sua destinazione d’uso principale.

La rendita catastale, invece, rappresenta l’importo annuo che l’immobile dovrebbe generare in caso di affitto. Questo valore viene utilizzato come base per il calcolo di diverse imposte, come l’IMU (Imposta Municipale Unica) e la TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili).

Esempio di calcolo della rendita catastale:

Richiedi un Preventivo

Richiedi un Preventivo Gratuito

Scopri come possiamo aiutarti!

Supponiamo che un immobile abbia una rendita catastale di 1.000 euro. Se si applica un moltiplicatore del 160%, il valore dell’immobile ai fini fiscali sarà 1.000 euro x 1,6 = 1.600 euro.

Comprensione dei codici e delle abbreviazioni utilizzate nella visura catastale

La visura catastale utilizza una serie di codici e abbreviazioni per fornire informazioni in modo conciso. Alcuni esempi comuni includono:

  • CAT: Categoria dell’immobile
  • CONS: Consistenza in metri quadrati
  • SUPERF: Superficie del terreno
  • SUPFAB: Superficie dei fabbricati
  • FAB: Fabbricati presenti sull’immobile
  • REND: Rendita catastale

Per interpretare correttamente la visura catastale, è consigliabile consultare le guide fornite dall’Agenzia delle Entrate, che spiegano nel dettaglio il significato di ciascun codice e abbreviazione utilizzati.

Cosa cercare nella visura catastale per la proprietà immobiliare

Per chi è interessato all’acquisto o alla vendita di un immobile, la visura catastale offre informazioni cruciali. È importante verificare che l’immobile corrisponda alle caratteristiche indicate nella visura, come la categoria, la consistenza e l’eventuale presenza di vincoli.

Inoltre, è consigliabile controllare la regolarità degli eventuali fabbricati presenti sull’immobile, assicurandosi che siano correttamente registrati e conformi alle normative urbanistiche vigenti.

Individuazione delle limitazioni e dei vincoli sulla proprietà nella visura catastale

La sezione relativa ai vincoli e alle limitazioni della visura catastale fornisce informazioni fondamentali per valutare le possibili restrizioni sull’uso dell’immobile. È importante prestare attenzione a queste informazioni per comprendere se ci sono vincoli urbanistici, pendenze, vincoli paesaggistici o altre limitazioni che possono influire sull’utilizzo o sulla valorizzazione dell’immobile.

Utilizzo della visura catastale per la valutazione immobiliare

La visura catastale è uno strumento indispensabile per la valutazione immobiliare. La rendita catastale, ad esempio, viene utilizzata come base per il calcolo di diverse imposte e può fornire un’indicazione del valore dell’immobile. Tuttavia, è importante notare che la rendita catastale non rappresenta il valore di mercato effettivo dell’immobile, ma costituisce solo una delle componenti utilizzate per la valutazione.

Per una valutazione più accurata, è consigliabile consultare anche altri fattori, come la zona geografica, le condizioni dell’immobile, l’offerta e la domanda sul mercato immobiliare locale.

Risorse aggiuntive per approfondire la lettura della visura catastale

Per chi desidera approfondire ulteriormente la lettura della visura catastale in Italia, esistono diverse risorse aggiuntive disponibili. L’Agenzia delle Entrate offre guide e documentazione dettagliata sulle procedure, i codici e le abbreviazioni utilizzate nella visura catastale.

Inoltre, è possibile consultare libri, pubblicazioni specializzate e siti web dedicati all’argomento. È consigliabile tenersi aggiornati sulle normative e le leggi relative alla materia, poiché possono subire modifiche nel tempo.

Esempi su come leggere la visura catastale al catasto fabbricati e terreni

Tabella 1: Tipologia di visura e dati della richiesta

Tipologia di visuraData di aggiornamento
Visura per immobile10/05/2023

Commento: La visura richiesta è di tipo “Visura per immobile” e i dati sono aggiornati al 10 maggio 2023.

Tabella 2: Soggetto individuato

Soggetto individuato
NomeMario Rossi
Data di nascita15/03/1978
Codice fiscaleRSSMRA78C15H501T
Luogo di nascitaRoma
IndirizzoVia Roma, 123
Protocollo accatastamento456789

Commento: Il soggetto individuato è Mario Rossi, nato il 15 marzo 1978 a Roma. Il suo codice fiscale è RSSMRA78C15H501T. Risiede in Via Roma, 123. L’ultimo accatastamento è stato effettuato con il protocollo 456789.

Tabella 3: Indicazione unità immobiliari

Indicazione unità immobiliari
ComuneRoma
Codice catastale0123456789

Commento: L’unità immobiliare si trova nel comune di Roma e ha il codice catastale 0123456789.

Tabella 4: Dati identificativi

Dati identificativi
Sezione urbanaZona A
Foglio1234
Particella5678
Sub (subalterno)1

Commento: L’unità immobiliare si trova nella sezione urbana di Zona A, nel foglio 1234, nella particella 5678, e ha il subalterno 1.

Tabella 5: Dati classamento

Dati classamento
Zona CensuariaZona A
Micro zona
CategoriaB
Classe3
Consistenza120 mq
Superficie catastale150 mq
Rendita3,600 Euro (Categoria B x Classe 3)

Commento: L’unità immobiliare appartiene alla Zona Censuaria di Zona A. È classificata nella Categoria B, con Classe 3. Ha una consistenza di 120 mq e una superficie catastale di 150 mq, con una rendita di 3,600 Euro calcolata in base alla categoria e alla classe.

Tabella 6: Altre informazioni

Altre informazioni
IndirizzoVia Roma, 123, piano 2, interno 4
AnnotazioniNessuna annotazione presente

Commento: L’unità immobiliare si trova in Via Roma, 123, al piano 2, interno 4. Non sono presenti annotazioni aggiuntive.

Tabella 7: Totale

Totale
Numero vani5
Consistenza120 mq
Rendita3,600 Euro

Commento: L’unità immobiliare presenta un totale di 5 vani, una consistenza di 120 mq e una rendita complessiva di 3,600 Euro.

Tabella 8: Intestazione

Intestazione
NomeMario Rossi
Codice fiscaleRSSMRA78C15H501T
Diritti o oneriProprietario al 100%
Dati derivati daRogito Notaio Rossi, Rep. 1234

Commento: L’unità immobiliare è intestata a Mario Rossi con il codice fiscale RSSMRA78C15H501T. Mario Rossi è il proprietario al 100%. I dati derivano dal rogito del Notaio Rossi, repertorio 1234.

Tabella 9: Dati identificativi (Visura Catasto Terreni)

Dati identificativi
Foglio9876
Particella5432

Commento: I terreni individuati hanno il foglio 9876 e la particella 5432.

Tabella 10: Dati classamento (Visura Catasto Terreni)

Dati classamento
QualitàSeminativo
Classe2
Superficie2 Ha 50 a
Reddito (RD)500 Euro
Reddito Agrario (RA)800 Euro

Commento: Il terreno è classificato come seminativo con una classe 2. Ha una superficie di 2 ettari e 50 are. Il reddito dominicale (RD) è di 500 Euro, mentre il reddito agrario (RA) è di 800 Euro.

Tabella 11: Altre informazioni (Visura Catasto Terreni)

Altre informazioni
Anno frazionamento2010
Numero frazionamento12

Commento: Il terreno è stato frazionato nel 2010 e il numero del frazionamento è 12.

Come leggere la visura catastale le conclusioni

La visura catastale rappresenta uno strumento indispensabile per chiunque abbia interesse a conoscere lo stato e le caratteristiche di un immobile in Italia. La sua corretta lettura e interpretazione sono fondamentali per comprendere la situazione giuridica, urbanistica ed economica dell’immobile.

Attraverso la visura catastale, è possibile individuare la consistenza, la categoria e la rendita catastale dell’immobile, nonché verificare la presenza di vincoli o limitazioni che possono influire sulla sua utilizzazione.

Inoltre, la visura catastale è utilizzata anche per la valutazione immobiliare, sebbene sia importante considerare anche altri fattori per ottenere una valutazione accurata.

Per approfondire la lettura della visura catastale, è consigliabile consultare le risorse messe a disposizione dall’Agenzia delle Entrate e rimanere aggiornati sulle normative in vigore. Con una corretta comprensione della visura catastale, è possibile prendere decisioni più consapevoli e informate riguardo alle proprietà immobiliari in Italia.

Potrebbe interessarti: