Menu Chiudi

Non basta conformità catastale acquisto casa consigli per chi compra

Nel pensiero comune, molti ritengono che esaminare solo la conformità catastale sia abbastanza per garantire una transazione sicura nell’acquisto di una casa. Ma, attenzione! Se stai per acquistare (o hai già acquistato) una proprietà e hai limitato la tua analisi alla regolarità catastale, ignorando aspetti come la conformità edilizia e urbanistica, è meglio fare attenzione!

Purtroppo, la stragrande maggioranza degli immobili in vendita presenta questioni legali e tecniche nella compravendita. Effettuare una corretta analisi tecnica della proprietà prima di formulare un’offerta d’acquisto o di procedere con un contratto preliminare è senza dubbio il modo più efficace per proteggerti. Non basta la conformità catastale nell’acquisto di una casa, ci sono altri aspetti cruciali da considerare.

Controllo planimetria catastale cosa sapere fin da subito

Non basta conformità catastale acquisto casa
Non basta conformità catastale acquisto casa

Voglio darti una dritta importante sui controlli da fare prima di prendere casa. Non è sufficiente dare un’occhiata alla mappa catastale per assicurarti che tutto sia a posto. Puoi sicuramente verificare la situazione fiscale, ma per quanto riguarda la conformità edilizia, la storia è diversa.

Ricorda, la planimetria catastale non è la chiave magica per individuare abusi o discrepanze nella costruzione. Per quel genere di cose, dovrai mettere gli occhi sul progetto edilizio che ha dato il via libera alla costruzione, grazie a documenti come la Licenza Edilizia, la Concessione Edilizia, l’Autorizzazione Edilizia, la Concessione Edilizia in Sanatoria (anche nota come Condono Edilizio) o il Permesso di Costruire.

La conformità catastale di una casa gli aspetta da sapere

Hai mai sentito parlare di “conformità catastale”? In parole semplici, si tratta di assicurarsi che ciò che è indicato sulla mappa catastale rifletta effettivamente la realtà del luogo, comunemente definita come “stato attuale”.

Ora, come facciamo a verificare questa conformità catastale? Per essere certi che la realtà corrisponda alla rappresentazione sulla mappa catastale, è fondamentale fare una verifica. Ci sono due approcci principali:

Un’ispezione visiva (anche se non troppo precisa, non è la scelta consigliata). Un rilievo metrico professionale svolto da un tecnico (molto più accurato e fortemente raccomandato). Ti consiglio davvero di affidare il rilievo e la verifica a un professionista competente. Non solo per la sua competenza e preparazione sicuramente superiori, ma soprattutto perché un rilievo professionale consente di sovrapporre la mappa catastale alla realtà, garantendo una verifica accurata e sicura di possibili discrepanze. La conformità catastale da sola potrebbe non bastare quando si tratta di acquistare una casa; è cruciale esaminare attentamente la situazione sul terreno.

Non basta la conformità catastale quando acquisti casa ma anche quella urbanistica

Quando ci si trova nell’ambito della compravendita o della ristrutturazione di una casa, c’è un aspetto fondamentale da considerare: la conformità sia dal punto di vista catastale che urbanistico. Non pensare nemmeno per un attimo che possa bastare sistemare solo la documentazione catastale; la parte edilizia è altrettanto essenziale. Tieni sempre presente questo concetto: l’acquisto di una casa non si basa solamente sulla conformità catastale, ma va ben oltre.

Richiedi un Preventivo

Richiedi un Preventivo Gratuito

Scopri come possiamo aiutarti!

Se ti trovi coinvolto in interventi di modifica o riqualificazione di una proprietà, specialmente durante una compravendita, non puoi affidarti esclusivamente all’aggiornamento della planimetria catastale. È indispensabile affrontare anche le pratiche edilizie come la CILA, la SCIA o il Permesso di Costruire, a seconda delle circostanze.

Ricordati bene e stai attento: il Catasto gestito dall’Agenzia delle Entrate si occupa principalmente di questioni fiscali e ha raramente valore probatorio in ambito edilizio. Per ottenere riconoscimento ufficiale nel campo dell’urbanistica e dell’edilizia, devi fare affidamento sui titoli edilizi rilasciati dal Comune.

Non sottovalutare mai il fatto che mettere a posto la planimetria catastale può sembrare un’operazione semplice, ma risolvere le questioni edilizie richiede impegno, risorse finanziarie e tempo. Quindi, mantieni gli occhi ben aperti e non trascurare mai l’importanza di entrambe le conformità quando si tratta di acquistare casa!

I controlli del notaio in fase di compravendita, cosa bisogna sapere

Quando sei sul punto di acquistare una casa, non devi solo attenerti alle norme di registrazione di base. Guarda, l’acquisto di una casa non si limita alla conformità catastale. Ciò implica la considerazione della legge 52/85, articolo 29, comma 1 bis, che è stato modificato nel 2010 tramite la Legge 122/2010. In questa situazione, il Notaio assume molte responsabilità, specialmente quando sono coinvolti contratti di compravendita di edifici esistenti. È fondamentale prestarvi attenzione, altrimenti possono sorgere complicazioni.

Nel contesto di trasferimenti di proprietà o simili, come i cambi di diritti su immobili già esistenti, esistono regole da seguire. Il contratto notarile deve contenere tutte le informazioni catastali; in mancanza di esse, l’accordo diventa nullo. Inoltre, è necessario menzionare anche le planimetrie. Gli intestatari devono dichiarare ufficialmente, di fronte al Notaio, che le informazioni catastali e le planimetrie sono conformi alle leggi vigenti.

In pratica, devono attestare che la casa è in sintonia con il catasto. Tuttavia, esiste un modo più agevole per farlo: ottenere un certificato di conformità da un esperto in materia. Prima di apporre la firma, il Notaio deve verificare l’identità degli intestatari catastali e assicurarsi che coincidano con i registri immobiliari.

In sostanza, il Notaio deve garantire che la casa sia registrata correttamente a catasto e che il proprietario sia quello giusto. Dal 2010, sono in vigore nuove regole per evitare problemi catastali, come la verifica dell’accuratezza dei dati e la corretta disposizione delle planimetrie.

La dichiarazione di conformità, che può essere redatta dal venditore o da un tecnico competente, è un passo serio. Consiglio sempre di affidarsi a un professionista per questo compito, e non lo dico solo per dire, è veramente un consiglio utile.

La legge non impone di coinvolgere un tecnico come un Geometra, Architetto o Ingegnere, ma sarebbe preferibile. La conformità catastale è analoga a quella edilizia e dovrebbe essere certificata dal venditore. Tuttavia, potrebbero emergere problemi, poiché il venditore potrebbe non comprendere appieno la situazione, generando complicazioni con le planimetrie o dichiarazioni errate.

Il punto cruciale è che, sebbene il Notaio sia un esperto legale, non è un tecnico specializzato. La sua affidabilità si basa sulle informazioni fornite dal venditore; tuttavia, se si verificano problemi, è il venditore a trovarsi nei guai, non il Notaio.

Come ci si assicura della conformità catastale quando si compra una casa?

Per garantire la conformità catastale nell’acquisto di una casa, è essenziale eseguire una Variazione Catastale, aggiornando la planimetria catastale. Tuttavia, ciò da solo non è sufficiente. Per assicurare una compravendita conforme, la planimetria catastale deve corrispondere non solo allo stato attuale della proprietà, ma anche a un valido titolo urbanistico o edilizio.

Verifica Essenziale: Stato Attuale, Planimetria e Titolo Urbanistico

In poche parole, per rendere trasparente il processo di acquisto o vendita, è fondamentale che lo stato attuale della proprietà coincida sia con la planimetria catastale che con l’ultimo titolo urbanistico-edilizio. Un elemento cruciale è anche la verifica dell’idoneità dell’immobile.

Non basta conformità catastale acquisto casa, normative e Idoneità

È da notare che, anche se le normative sulla compravendita immobiliare non vietano la commercializzazione di immobili privi di idoneità, è comunque un dettaglio rilevante durante le trattative, e quindi da tenere sempre in considerazione.

Quanto costa garantire la conformità catastale?

Calcolare i costi per garantire la conformità catastale durante la compravendita immobiliare è un processo complesso. Se non si seguono i giusti controlli urbanistici, l’aggiornamento della planimetria catastale potrebbe risultare vano. I costi, se necessario, variano in base alle dimensioni dell’immobile e ai diritti di segreteria dell’Agenzia delle Entrate.

L’Importanza di un’Analisi Dettagliata Conformità Catastale: Una Tappa, Non la Soluzione Definitiva

Come si evince dal titolo” non basta conformità catastale acquisto casa”, infatti la conformità catastale da sola non è sufficiente per acquistare una casa! È obbligatorio verificare la conformità negli atti, ma è altrettanto essenziale capire che il catasto in Italia non costituisce prova di proprietà né di regolarità edilizia. Rappresenta solo un parte di controllo più approfonditi da afre.

Non basta conformità catastale acquisto casa devi contare su un esperto tecnico

In conclusione non basta conformità catastale acquisto casa, emerge chiaramente dal testo che gli aspetti tecnici legati alla compravendita immobiliare non dovrebbero essere sottovalutati. Per garantire un acquisto o una vendita corretta e conforme, l’unico approccio sicuro è affidarsi a un esperto tecnico.

Potrebbe interessarti: