Menu Chiudi

Perizia di stima immobiliare Roma: valutare casa e terreno

perizia di stima immobiliare a roma
perizia di stima immobiliare a roma

Se sei arrivato in questa pagina è perchè vorresti sapere quanto vale il tuo immobile e non sai a chi rivolgerti per stimare il costo della casa o del terreno di tua proprietà. Hai bisogno della perizia di stima immobiliare a Roma ma non sai quanto può costare e di cosa si parla. Il giudice tutelare ti ha chiesto la perizia giurato per stimare il valore di un appartamento e sei alla ricerca di un perito esperto a Roma, sei nella pagina giusta.

Chi prepara la perizia di stima immobiliare a Roma: la figura del perito

La perizia di stima di un qualsiasi bene, casa, terreno, negozio o laboratorio, deve essere effettuata da un tecnico abilitato ad un albo o ordine, il geometra è la figura più appropriata in quanto nei suoi percorsi di studi, l’estimo è stata una delle materie  più importanti.

La perizia di stima immobiliare a Roma giurata che valore ha?

Una perizia può essere semplice, asseverata o giurata. Con la perizia giurata in tribunale, il perito afferma e giura la veridicità di quanto scritto sulla perizia, facendo quindi assumere un valore rafforzato di quanto dichiarato. Infatti la perizia giurata serve spesso agli avvocati che devono portare avanti una causa in tribunale.

Perizia di stima immobiliare a Roma per surroga mutuo: perché scegliere un proprio perito

Quando la banca decide di farsi carico del vostro mutuo, vi chiederà di produrre una perizia giurata per la surroga del mutuo fatta da un perito esperto iscritto all’albo che, valuterà quanto vale il vostro immobile nel momento della surroga. Attenzione perché a seconda della perizia di surroga varierà la rata che dovrete pagare per il nuovo mutuo. Se per esempio la casa o l’immobile viene stimato il doppio dell’importo che chiedete come mutuo, la banca, concedendovi la surroga, rischia meno rispetto a un caso in cui il capitale che chiedete è l’80% della rata, o il 100%. Ad esempio se voi vi aspettate di chiedere 100.000 euro, ma il perito nella sua perizia di surroga del mutuo dichiara che la casa vale solo 80.000 euro.

La banca difficilmente si assumerà il rischio di concedervi il mutuo per quell’importo perché la banca, valuta più alto il suo rischio nel caso dovesse rivendere la casa su cui è stipulato il mutuo. Questa fase di perizia di stima dell’immobile per la surroga del mutuo è pertanto cruciale per il buon esito di tutta la pratica. In genere le banche per tutelarsi arrivano a valutare la casa anche la metà di quello che può essere il vero valore di mercato.Ecco perché per avere una perizia per surroga mutuo è bene cercarsi un proprio perito di fiducia e non appoggiarsi a quello proposto dalla banca.

Perizia di stima immobiliare nella compravendita in presenza del giudice tutelare a Roma

Quando in una compravendita un’immobile è di proprietà di una persona inabile, il giudice tutelare chiede di elaborare una perizia giurata sul valore della casa per non sottostimare il prezzo di vendita.

Perizia di stima a Roma per la casa: il calcolo del piu’ probabile valore di mercato

costo perizia giurata romaLa perizia di stima per arrivare al valore di mercato della casa, utilizza i procedimenti studiati in estimo. Nello specifico per un appartamento, il perito procederà applicando quello chiamato sintetico e quello analitico.

  • Il procedimento sintetico (detto anche per comparazione diretta), viene utilizzato per una stima veloce del bene, confrontando i valori di beni simili sul mercato immobiliare.

Il procedimento sintetico è difficilmente utilizzabile per beni che non hanno un mercato vivace, come i terreni o fondi rustici.

  • Il procedimento analitico (detto anche per comparizione indiretta)  consiste nella determinazione del probabile valore di mercato di un bene immobile attraverso la capitalizzazione del reddito di cui l’immobile è capace.

Un perito solitamente in una perizia di stima immobiliare utilizza entrambi i procedimenti per farne alla fine della perizia una media. La stessa perizia può essere giurata in tribunale assumendo un valore legale.

La perizia di stima immobiliare a Roma di un terreno edificabile: il calcolo del più probabile valore di mercato per trasformazione

La stima dell’area edificabile attraverso il valore di trasformazione costituisce un classico dal punto di vista scolastico, al quale molti hanno sicuramente pagato pegno. La tradizionale impostazione formale trova inquadramento nella seguente espressione:

Vae=Vat/(1+r)n – Kt/(1+r1)n

  1. Vae = valore dell’area edificabile;
  2. Vat = valore venale dell’area trasformata (cioè con la prospettata costruzione) all’anno n, calcolato con i normali prezzi attuali;
  3. Kt = costo totale di trasformazione (spese dirette, indirette e profitto normale a prezzi attuali) riferito all’anno n e a un imprenditore ordinario, adottando un saggio di interesse commerciale;
  4. n = tempo intercorrente in anni tra il momento di stima e quello in cui inizia la normale e continua redditività del fabbricato;
  5. r = saggio di capitalizzazione, ossia il saggio di rendimento effettivo dell’area supposta edificata;
  6. r1 = saggio di interesse commerciale concorrente con l’investimento;

Quanto costa una perizia di stima immobiliare a Roma?

Un perito esperto puo’ chiedere dai 400,00 ai 700,00 euro per stimare il valore di mercato di un bene immobile, ma poi come ogni cosa, il tutto dipende dalle dimensioni e dal tempo che occorre per rilevare le superfici commerciali.

Compila tutti i campi

Il calcolo della superficie commerciale a Roma in una perizia di stima immobiliare

Eseguito un rilievo dettagliato della casa per stimare il valore di mercato occorre calcolare le superfici reali in base al loro valore commerciale cioè applicando dei coefficienti correttivi:

– Superfici coperte comprensive di muri interni ed esterni dell’abitazione:

  • 100% delle superfici calpestabili
  • 100% delle superfici delle pareti divisorie interne
  • 50% delle superfici di confine con altri immobili
  • 100% muri perimetrali

– Superfici scoperte: terrazze, balconi e giardini

  • 25% se sono scoperti
  • 50% se sono coperti
  • 35% patii e porticati
  • 15% giardini facenti parte di appartamento
  • 10% giardini di ville

– Superfici di aree di pertinenza come cantine e posti auto coperti e non

  • 25% cantina
  • da 40 a 80% box
  • da 25 a 50% posto auto
  • 80% mansarde rifinite
  • 60% locali interrati abitabili

Link di approfondimento: