Menu Chiudi

Riunione di usufrutto: Cosa è? Quanto costa? Tutto quello che devi conoscere

La  voltura catastale riunione di usufrutto, conosciuta anche come ricongiungimento di usufrutto, rappresenta un passo cruciale nel processo di trasferimento di diritti di proprietà. Si tratta di una procedura formale che implica la comunicazione all’Agenzia delle Entrate riguardante la decadenza o la cancellazione di un usufrutto preesistente.

riunione di usufrutto, voltura 2.0, costo, sanzioni e tempi
riunione di usufrutto, voltura 2.0, costo, sanzioni e tempi

Questa operazione deve essere completata entro 30 giorni dall’evento che ha determinato la decadenza. Generalmente, tale evento coincide con il decesso dell’usufruttuario, sebbene la Riunione di Usufrutto non sia esclusivamente legata alle successioni ereditarie. La sua importanza risiede nell’assicurare una corretta e trasparente gestione dei diritti di usufrutto, garantendo che la destinazione d’uso della proprietà sia rispettata nel lungo termine.

Riunione di usufrutto per morte, quando è richiesta?

Quando si tratta di usufrutto, ci riferiamo al diritto di godere dei benefici di un bene, detenuto da un individuo diverso dal proprietario effettivo. Questo soggetto, noto come usufruttuario, può esercitare tale diritto in base a un contratto di usufrutto, il quale stabilisce la durata del godimento dei benefici. Al termine di questo periodo, tutti i diritti di proprietà ritornano al proprietario legittimo. È essenziale che il contratto di usufrutto venga formalizzato davanti a un notaio, coinvolgendo sia il nudo proprietario che l’usufruttuario.

La necessità di avviare le pratiche per la riunione di usufrutto sorge quando si verifica un evento in grado di modificare o terminare il vincolo esistente. Ci sono diverse circostanze che possono portare all’estinzione dei diritti di usufrutto su un bene da parte dell’usufruttuario, ma uno dei casi più comuni è il decesso di quest’ultimo. È importante notare che l’usufrutto non può essere ereditato e si estingue automaticamente con la morte del beneficiario.

Un altro scenario che richiede una riunione di usufrutto è quando scadono i termini stabiliti nel contratto di usufrutto stesso. In questi casi, è possibile procedere con la riunione senza coinvolgere una successione, poiché l’estinzione del vincolo non è causata dal decesso dell’usufruttuario. Tuttavia, nel caso del decesso, è necessario presentare una successione per procedere con la riunione.

Riunione di usufrutto voltura 2.0: come comunicare il ricongiungimento al catasto?

Per ottimizzare il processo di richiesta di voltura catastale e gestire la riunione di usufrutto in conformità con le ultime disposizioni dell’Agenzia delle Entrate (provvedimento n. 40468 del 2021), è fondamentale comprendere l’utilizzo della nuova procedura informatica, denominata “Voltura 2.0 – Telematica“.

Questo strumento, accessibile tramite l’ambiente informatico “Scrivania del Territorio”, è destinato esclusivamente agli iscritti alle categorie professionali abilitate. Con Voltura 2.0, l’adozione della modalità in sostituzione è obbligatoria, eliminando la possibilità di indicare direttamente la nuova ditta o intestazione come avveniva con Voltura 1.1.

Ottieni ora un Preventivo Gratuito

Scrivici oggi stesso per scoprire come possiamo aiutarti!

Scrivici ora!

Per quanto riguarda la riunione di usufrutto, esistono diverse modalità di gestione, ma in ogni caso è essenziale rispettare le normative per garantire la corretta assegnazione dei diritti. Consideriamo un esempio pratico.

ESEMPIO Riunione di usufrutto voltura 2.0:

Attuale intestazione dell’immobile:

  • TIZIO USUFRUTTARIO GENERALE
  • CAIO NUDA PROPRIETÀ ½
  • SEMPRONIO NUDA PROPRIETÀ ½

In seguito al decesso di TIZIO, è necessario presentare la richiesta di riunione di usufrutto. Il risultato finale dovrà essere:

  • CAIO PIENA PROPRIETÀ ½
  • SEMPRONIO PIENA PROPRIETÀ ½

Per impostare la domanda di voltura, si procederà in questo modo:

  • CONTRO TIZIO USUFRUTTO 1/1
  • FAVORE CAIO USUFRUTTO ½
  • FAVORE SEMPRONIO USUFRUTTO ½

Tuttavia, è anche possibile procedere in modo più analitico:

Ottieni ora un Preventivo Gratuito

Scrivici oggi stesso per scoprire come possiamo aiutarti!

Scrivici ora!
  • CONTRO TIZIO USUFRUTTO 1/1
  • CONTRO CAIO NUDA PROPRIETÀ ½
  • CONTRO SEMPRONIO NUDA PROPRIETÀ ½
  • FAVORE CAIO PIENA PROPRIETÀ ½
  • FAVORE SEMPRONIO PIENA PROPRIETÀ ½

La comprensione e l’applicazione corretta di queste procedure consentono una gestione efficiente della voltura catastale e della riunione di usufrutto, assicurando la conformità alle disposizioni normative vigenti.

Voltura cartacea per riunione di usufrutto ancora si può fare

Per effettuare correttamente la voltura catastale cartacea, è essenziale seguire una serie di passaggi chiari e precisi. Nonostante l’avvento della Voltura 2.0, il modello cartaceo conserva ancora la sua utilità in determinati contesti, specialmente quando si verificano problematiche durante la presentazione telematica. Pertanto, è importante conoscere le procedure per compilare correttamente il documento anche in questo formato tradizionale.

Una delle prime fasi della compilazione riguarda l’inserimento dei dati fondamentali nel modello. Questo include informazioni cruciali come i nuovi intestatari e i dettagli dei beni immobili da volturare. In particolare, quando si tratta di una riunione di usufrutto, è necessario prestare particolare attenzione ai dettagli relativi a questa specifica situazione.

All’interno del modello, sono presenti diverse sezioni, tra cui il Quadro A e il Quadro B. Il Quadro A è dedicato all’inserimento dei nuovi intestatari coinvolti nella transazione, mentre il Quadro B riguarda i dettagli dei beni immobili oggetto della voltura. È fondamentale compilare accuratamente entrambi i quadri, assicurandosi di fornire tutte le informazioni richieste in modo completo e preciso.

Una volta completata la compilazione, è importante procedere con la presentazione formale del documento. Questo può includere la consegna presso gli uffici competenti o l’invio tramite servizi postali, a seconda delle procedure stabilite dalle autorità locali. Assicurarsi di seguire attentamente le indicazioni fornite e di rispettare tutti i requisiti richiesti per evitare eventuali ritardi o complicazioni.

Riunione di usufrutto costi; quanto costa la voltura e le sanzioni

Il calcolo del costo per una riunione di usufrutto è basato su diversi fattori, tra cui i tributi e le imposte dovuti allo Stato. Per questa procedura, i costi includono un Tributo Speciale Catastale di 55 euro e un’imposta di bollo di 16 euro per ogni 4 pagine del documento richiesto. È importante notare che questi costi sono soggetti a eventuali aggiornamenti normativi. Il costo della voltura catastale per la riunione di usufrutto, con un tecnico specializzato varia da € 150,00 a € 250,00, comunque dipende sempre dalla complessità della voltura catastale da presentare.

  • Tempi di Consegna: Il processo di voltura per la riunione di usufrutto solitamente richiede circa 7 giorni lavorativi per essere completato. Questi tempi si riferiscono esclusivamente dai tecnici non tengono conto dei tempi necessari per l’elaborazione e l’approvazione della pratica da parte degli uffici del Catasto. È consigliabile considerare un margine di tempo aggiuntivo per garantire una pianificazione senza intoppi.
  • Sanzioni per Ritardo: In caso di presentazione tardiva della documentazione per il ricongiungimento di usufrutto, possono essere applicate delle sanzioni. Queste sanzioni si verificano se l’atto di riunione di usufrutto viene presentato dopo più di 30 giorni dall’atto o dalla successione. È importante rispettare i tempi previsti per evitare sanzioni aggiuntive e per garantire una gestione efficiente della procedura.

Leggi anche...