Come aprire un negozio online: l’autorizzazione per il sito e-commerce

Come aprire un negozio online: l’autorizzazione per il sito e-commerce

Sei arrivato qui perche’ probabilmente hai il tuo sito di e-commerce, o hai il tuo negozio e vorresti vendere i tuoi prodotti attraverso un negozio online.

E’ da molto tempo infatti che la vendita di beni e servizi online sta prendendo sempre più piede. Non e’ infatti un segreto,  che molti utenti utilizzano proprio le piattaforme di vendita su internet per comprare abiti, scarpe e materiali di ogni tipo.

Quindi se anche tuo vuoi approcciarti alla vendita su internet aprendo il tuo negozio online, devi sapere quanto scriverò di seguito.

Serve un’autorizzazione per aprire un negozio online?

La risposta e’ si, infatti l’attività di commercio elettronico per aprire deve essere comunicata al comune dove ha la sede legale la ditta o impresa che amministra il sito.

Chiedi il tuo preventivo gratuito

Quale permesso serve  per aprire un negozio online?

Per aprire il tuo negozio online rispettando i regolamenti comunali devi inviare una scia commerciale attraverso il suap di competenza. Il suap non e’ altro che lo sportello unico attività produttive, in parole semplici è quell’ufficio che controlla le aperture commerciali nel tuo comune e ne autorizza l’apertura.

Vi starete chiedendo perchè un negozio che non ha una sede fissa, se non il vasto mondo di internet deve pagare il comune per aprire? La risposta è che il comune deve sapere quali attività sono aperte sul suo territorio, almeno come sede legale, la seconda risposta è che al giorno di oggi nulla si può aprire gratuitamente.

Quali documenti servono per aprire un negozio di commercio elettronico tramite la scia?

I documenti necessari per elaborare una scia di commercio elettronico sono semplici:

  1. P.IVA aperta
  2. documento identità del titolare o amministratore della società
  3. l’indirizzo del tuo negozio online, ed anche piu’ di uno, se ne possiedi altri con la stessa società

Cosa serve se devi aprire un negozio online di oggetti preziosi

Se il tuo negozio prevede la  vendita di oggetti preziosi, prima di inviare la scia al suap devi richiedere il rilascio dell’autorizzazione alla prefettura attraverso questo link troverai tutte le informazioni necessarie.

Bisogna autorizzare anche il magazzino delle merci per il tuo negozio online?

Se il tuo magazzino si trova nello stesso comune della sede legale societaria, sempre attraverso il suap e la scia commerciale si richiede anche l’autorizzazione dello stesso. Il magazzino deve rispettare i requisiti antincendio, facciamo l’esempio di un magazzino che contiene 3000 kg di carta per essere autorizzato deve essere richiesta prima la scia antincendio al comando dei vigili del fuoco.

Quanto costa la scia per commercio elettronico?

Per il comune di Roma la scia di commercio elettronico ha un costo di istruttoria pari ad euro 100,00 l’onorario di un tecnico onesto, come siamo noi, è di circa 200,00 euro, ogni autorizzazione però va vista caso per caso, in quanto non tutti i negozi online sono uguali, quindi un conto è che si vendano solo penne un’altro è che si vendano macchine.

Per qualsiasi dubbio, informazione o per un preventivo della vostra scia per commercio elettronico, potete scriverci o telefonarci un nostro tecnico cercherà di rispondere ad ogni vostro quesito.

 

 

Quanto costa inviare la scia commerciale al suap? Preventivi gratuiti

Quanto costa inviare la scia commerciale al suap?

Se sei arrivato in questa pagina vuol dire che sei in procinto di aprire una nuova attività commerciale e hai sentito parlare della scia commerciale che si deve inviare online al suap.

Dal 2010 infatti la scia ha sostituito la dia (dichiarazione di inizio attività), la quale permette di iniziare subito dopo l’invio al suap l’attività commerciale. In quest’articolo spiegheremo perche’ l’invio della scia velocizza l’apertura dei nuovi locali.

Aprire un’attivita’ commerciale con la scia al suap: cosa cambia

Ogni comune ha spostato a livello telematico il suap ovvero sportello unico attività produttive. Tramite questo portale l’utente che deve aprire una nuova attivita’ commerciale, accreditandosi online, riesce a verificare quale documentazione sia necessaria per la tipologia del’attività commerciale di prossima apertura.

Con la scia telematica quindi risulta piu’ facile l’apertura del negozio, laboratorio o ristorante. Basta seguire passo passo la documentazione richiesta obbligatoriamente dal comune ed allegarla.

Premendo semplicemente il tasto invio lo stesso comune rilascerà il protocollo della scia utile poi per l’apertura alla camera di commercio.

In definitiva con la scia commerciale online vengono meno molti balzelli burocratici tipici dell’Italia e si riesce ad aprire in tempi rapidissimi.

Risulta importante ricordare che il comune ha tempo 60 giorni per visionare la documentazione allegata online e richiedere eventuali integrazioni o ritirare la l’autorizzazione rilasciata.

Quali attività vengono aperte con la scia commerciale?

Non staremo di certo qui a fare un elenco dettagliato di tutte le attività che si possono aprire con la scia, in quanto non vogliamo annoiarvi nella lettura, quindi ci limiteremo ad indicare rispetto la nostra esperienza, le tipologie più comuni  per le quali l’apertura tramite scia commerciale è obbligatoria.

Le più comuni attività commerciali che devono essere obbligatoriamente aperte tramite scia telematica sono:

Ti starai chiedendo, ma solo le aperture vengono comunicate online tramite scia commerciale? La risposta e’ no, infatti anche il subingresso, la reintestazione e la cessazione delle attivita’ vengono inviate online al suap.

Quanto costa una scia commerciale?

Sei arrivato al punto dovei indichiamo il costo della scia commerciale. Cominciamo con il dire che ogni attività ha una documentazione diversa da allegare oltre alle normative da rispettare.

  • Detto ciò per il comune di Roma ad esempio un negozio di dettaglio di vicinato ha un costo a partire da i300,00€ oltre gli 80,00 € di diritti di istruttoria;
  • Un laboratorio, completo degli allegati obbligatori all’asl di competenza, ha un costo a partire dai 400,00 € oltre ai diritti di istruttoria comunale e dell’asl;
  • Un ristorante, bar o tavola calda, tra le attivita’ più complesse in fase di apertura, può costare a partire da € 700,00 oltre sempre gli oneri comunali ed asl;
  • Un’attività extralberghiera quale casa vacanze, affittacamere o bed and break fast costa a partire dai € 400,00 esclusi i 250,00€ comunali;
  • Un e-commerce o commercio elettronico, costa a partire da € 100,00 oltre i € 100,00 di diritti di istruttoria;

Quanto tempo ci vuole per fare una scia commerciale?

La compilazione della scia commerciale solitamente viene presentata in una settimana lavorativa avendo tutta la documentazione necessaria.

Consigliamo sempre di affidarsi ad un tecnico geometra, architetto o ingegnere, in quanto sono professionisti che sono a conoscenza delle procedure asl e dei regolamenti da rispettare. Affidarsi ad un professionista per l’invio della scia commerciale oltre a far risparmiare economicamente, velocizza la pratica per l’apertura della tua nuova attività.

Se sei in cerca di professionisti esperti per l’nvio della tua scia commerciale al suap, non esitare a contattarci a Roma e provincia.

Approfondimenti utili: