Menu Chiudi

Variazione catastale dopo la cila a Roma: quando serve ed il costo

Stai effettuando i lavori di ristrutturazione del tuo appartamento e ti stai chiedendo se devi comunicare qualcosa al catasto dopo la fine dei lavori, vuoi sapere se e’ necessario aggiornare la piantina di casa dopo la presentazione di una cila al comune.

Con quale norma e’ diventato obbligatorio modificare la planimetria al catasto?

Dal primo luglio del 2010 è entrata in vigore la norma che impone la verifica della regolarità catastale dei fabbricati prima del rogito. Il notaio, prima della stipula degli atti di vendita dei fabbricati, il quale dovrà dichiarare che i dati catastali e le planimetrie depositate in catasto corrispondono allo stato di fatto del fabbricato. La mancanza di queste dichiarazioni determina la nullità dell’atto, e dunque l’invalidità della compravendita.

Non è più possibile, dunque, vendere un fabbricato, se non è regolarmente dichiarato in catasto, ma neppure se l’intestazione catastale non corrisponde alla realtà, se la planimetria depositata in catasto non raffigura esattamente lo stato di fatto dell’immobile, o se gli altri dati caratteristici dell’immobile (consistenza, categoria, classe e rendita catastale) non sono aggiornati. Si tratta di situazioni che si verificano con una certa frequenza.

Quando serve aggiornare la piantina di casa avendo presentato una cila a Roma?

Ogni qualvolta si modifica l’interno dell’appartamento creando delle stanze in più o facendo un bagno in camera, oltre a l’obbligo di presentazione di una pratica edilizia al comune bisogna presentare la nuova planimetria catastale con le modifiche apportate durante la piccola o grande ristrutturazione.

Se hai bisogno di una variazione della planimetria catastale dopo la cila compila il form sottostante o chiamaci

Compila tutti i campi

L’aggiornamento della planimetria catastale a seguito di frazionamento?

Un caso sicuramente che obbliga il committente a presentare la modifica catastale di casa è, quando a seguito di una cila per frazionamento, bisogna variare due unità immobiliari. Infatti attraverso la procedura docfa infatti viene soppressa la vecchia piantina catastale e ricostituite le nuove piantine a seguito della divisione.

Quanto può costare la sola variazione catastale dopo la cila?

Il costo di modifica della piantina catastale a roma a seguito di pratica edilizia ha un costo di istruttoria pari ad € 50,00 a cui va aggiunto l’onorario tecnico che varia dai €140,00 ai €180,00.