Menu Chiudi

Autorizzazione insegna negozio Roma: il permesso per l’insegna pubblicitaria

Se stai leggendo questa mini guida vuoi conoscere quale tipo di autorizzazione serve nel comune di Roma per permettere l’installazione di un’insegna pubblicitaria.

Quale insegna ha bisogno del permesso a Roma per essere installata?

A titolo esemplificativo, tra le tipologie di insegna le più comuni sono:

  • Insegna a cassonetto;
  • Cassonetto bifacciale a bandiera;
  • Insegna a led su pannello;
  • Insegna a lettere singole retroilluminata.

Quale permesso serve per installare un insegna a Roma?

  • Rilascio autorizzazione insegna – Procedura Normale La procedura normale è obbligatoria per le insegne nei centri storici o per insegne ed impianti speciali. Il centro storico si basa sulla procedura Normale e le aree vincolate necessitano del nulla osta della Soprintendenza.
  • Rilascio autorizzazione insegna – Procedura Semplificata La procedura semplificata è la più veloce, poiché (a seguito della PRESA D’ATTO) consente di installare l’insegna 10 gg dopo che la domanda è stata protocollata.

Hai bisogno di un preventivo gratuito per autorizzare l’insegna a Roma compila il form sotto o chiamaci

Compila tutti i campi

Procedura normale insegna Roma

pratica insegna romaIl Procedimento Normale prevede il rilascio della Determinazione Dirigenziale di Autorizzazione per la installazione dell’impianto pubblicitario, solo dopo l’acquisizione del parere di conformità espresso dalla Direzione Tecnica Municipale.

Destinatario del servizio
Il Procedimento Normale è avviato dal soggetto in possesso degli idonei requisiti previsti per il legittimo svolgimento dell’attività produttiva.

Documentazione
Deve essere presentata domanda in bollo sull’apposito modello n. 2 sotto riportato, completo in ogni sua parte, allegando la documentazione richiesta:

• N.4 copie dei seguenti elaborati predisposti secondo le prescrizioni della Deliberazione del ConsiglioComunale n. 260/97 e s.m.i.
• Cartografia d’insieme che consenta la localizzazione;
• Planimetria in scala 1:500 o 1:200;
• Disegni in scala 1:50 o 1:20 con rappresentati in pianta, prospetto e sezione delle opere richieste, prospetto architettonico esterno dei locali e degli spazisu cui saranno collocate, ed illustranti il messaggio pubblicitario comprensivo dell’impianto che lo sostiene e delle relative strutture di sostegno.
Detti elaborati dovranno contenere una dettagliata relazione tecnica sui lavori da eseguire, con la descrizione dei materiali posti in opera, dei colori, della quantità e della intensità delle luci e di ogni altro particolare che serva ad illustrare l’opera per la quale si chiede l’autorizzazione;
• N.5 fotografie a colori formato cm. 30 x 20 delle qualin.3 frontali e n. 2 panoramiche; nel caso di esercizio all’angolo di due vie, le fotografie anzidette dovranno essere riprodotte per entrambi i lati, con l’aggiunta di una fotografia panoramica di tutte e due i fronti interessati;
• Le richieste per gli IMPIANTI LUMINOSI SU TERRAZZI dovranno essere integrate da un disegno in scala 1:100 del prospetto del fabbricato, con lo studio unitario dell’impianto, rapportato all’intera superficie sopra cui l’impianto dovrà essere collocato, in modo da riprodurre la situazione strutturale esatta dell’insegna pubblicitaria, in relazione al fabbricato sottostante, corredata da verifica statica e nomina del direttore dei lavori;
• Consenso del proprietario, ove l’installazione ricada su suolo privato con contestuale autorizzazione all’accesso agli organi dell’amministrazione per qualsiasi intervento di competenza;
• Per gli impianti luminosi o illuminati, occorre produrre fotocopia del certificato C.C.I.A. della ditta costruttrice dell’impianto dove è riportata l’abilitazione alla legge 46/90 punto A (ora D.M. 37/08);
• Qualora il mezzo pubblicitario insista su area sottoposta a vincolo, ovvero sia visibile da un’altra strada appartenente a ente diversoè necessario presentare, prima del rilasciodell’autorizzazione, il N.O. del suddetto ente (es. Astral / Anas);
• Fotocopia del documento del richiedente;
• Indirizzo PEC;

Termine del procedimento

90 giorni dal ricevimento dell’istanza.

Procedura semplificata insegna Roma

Il procedimento semplificato prevede l’asseverazione da parte di un tecnico privato per l’installazione degli impianti pubblicitari e simili su aree private, terrazze e mura di pertinenza con il rilascio di una presa d’atto (o N.O. provvisorio) da parte dell’ufficio che consente al richiedente l’installazione entro 120 giorni dell’impianto. Solo successivamente al controllo di conformità alle norme regolamentari e tecniche si procede al rilascio dell’autorizzazione definitiva.

Destinatari del servizio
Il procedimento semplificato è avviato dal soggetto in possesso degli idonei requisiti previsti per il legittimo svolgimento dell’attività produttive, che deve essere in possesso di regolare autorizzazione allo svolgimento di attività produttive e che gli impianti, secondo il Nuovo PRG, non ricadano all’interno della “Città Storica”.

Documentazione
Deve essere presentata domanda in doppia copia, di cui una in bollo, su apposito modello n. 1 sotto riportato, predisposto dall’Amministrazione, da presentare completo in ogni sua parte, all’Ufficio per il preliminare controllo di completezza dell’istanza, allegando la documentazione richiesta.

Allegati alla domanda di autorizzazione:
• N. 4 copie sei seguenti elaborati predisposti secondo le prescrizioni della Deliberazione del Consiglio Comunale n. 260/97 e s.m.i.:
– Cartografia d’insieme che consenta la localizzazione;
– Planimetria in scala 1:500 o 1:200;
– Disegni in scala 1:50 o 1:20 con rappresentati pianta, prospetto e sezione delle opere richieste con il prospetto architettonico esterno dei locali e spazi su cui saranno collocate ed illustranti il messaggio pubblicitario comprensivo dell’impianto che lo sostiene e le relative strutture di sostegno. Detti elaborati dovranno contenere una dettagliata relazione tecnica sui lavori da eseguire con la descrizione dei materiali posti in opera, dei colori, della quantità e dell’intensità delle luci e di ogni altro particolare che serva ad illustrare l’opera per la quale si chiede l’autorizzazione;
• N. 5 fotografie a colori formato 30X20 delle quali 3 frontali e n. 2 panoramiche; nel caso di esercizio all’angolo di due vie, le fotografie anzidette dovranno essere riprodotte per entrambi i lati, con l’aggiunta di una fotografia panoramica comprensiva di tutte e due i fronti interessati;
• Asseverazione per ogni impianto pubblicitario da parte di un tecnico abilitato;

Termini del procedimento
Entro 10 giorni dal ricevimento dell’istanza, con contestuale versamento del canone di pubblicità e del canone di occupazione suolo pubblico se dovuti. L’ufficio rilascerà la copia dell’istanza in carta semplice, contenente la presa d’atto dello stesso ufficio.
L’installazione dovrà essere ultimata entro il termine perentorio di 120 giorni dalla data di presentazione dell’istanza, pena la decadenza e l’archiviazione della stessa.
In caso di esito positivo dell’accertamento dell’U.O.T. si procederà al rilascio del provvedimento definitivo di autorizzazione.
Il procedimento di rilascio del titolo autorizzatorio definitivo dovrà concludersi entro 90 gg a decorrere dal 121° giorno dal ritiro della presa d’atto ovvero dalla eventuale comunicazione di installazione già intervenuta.

Cosa si intende per insegna con impianto pubblicitario luminoso?

Per insegna luminosa si intendono tutti i tipi di impianto pubblicitario illuminato. Genericamente l’ insegna luminosa viene installata sopra all’entrata di una attività commerciale, per rappresentare il marchio dell’impresa e il tipo di attività svolta.

In generale una insegna luminosa è composta da una struttura in alluminio, all’interno della quale sono installati i tubi al neon e l’impianto di illuminazione. Sulla facciata viene invece posto una lastra di materiale plastico, spesso bianco, sul quale vengono appiccicati degli adesivi intagliati con delle macchine speciali e che richiamano il logo dell’attività commerciale o altri tipi di scritte.

Le tipologie di insegna pubblicitaria più comuni?

 Lettere scatolate

Gli elementi possono essere realizzati in vari materiali: Plexiglass, alluminio, ottone, rame, acciaio, con vari tipi di finitura.
Illuminazione con neon sagomato all’interno (o a led), con sistema a luce diretta, luce riflessa oppure con illuminazione esterna con faretti.
Questa tipologia di insegna è la più classica e elegante,  per aziende che vogliono dare un’immagine di se prestigiosa, viene richiesta obbligatoriamente nei centri storici.

 Cassonetto Luminoso

La più comune delle insegne costituita da una struttura in alluminio in cui vengono alloggiati internamente i neon. La parte frontale è realizatta in Plexiglass decorata con stampe  digitali o a mezzo adesivo vinilico. La grafica può essere realizzata in totale libertà utilizzando immagini, loghi, sfumature, sfondi in quanto stampata in digitale con l’utilizzo di inchiostri a solventi che conferiscono ai colori una lunga durata nel tempo.
Particolari tipi di cassonetti possono realizzarsi mediante la traforatura del testo sul frontale (generalmente in alluminio) le cui zone vengono integrate con plexiglass anche in sporgenza, con radiazione luminosa solo dalla zone lavorate.
Il cassonetto può essere realizzato mono o bifacciale e sagomato secondo le esigenze.

Pannello Pubblicitario

Realizzato in vari tipi di materiale (alluminio, DBond, Forex, etc.) e forma decorato con stampe  digitali o a mezzo adesivo vinilico e lettere di spessore incise a pantografo. La grafica può essere realizzata in totale libertà utilizzando immagini, loghi, sfumature, sfondi in quanto stampata in digitale con l’utilizzo di inchiostri a solventi che conferiscono ai colori una lunga durata nel tempo.
Illuminazione mediante applicazione di fari esterni.
Pur essendo sobria rappresenta una soluzione economica ma molto elegante e flessibile.

Lettere incise

Lavorate con pantografo o laser  in vari materiali (Forex, alluminio, acciaio, etc), spessori, dimensioni e colori. L’applicazione può avvenire su vari tipi di supporto (es. pannello pubblicitario) o direttamente a muro, spessorate o in aderenza.

Filo Neon

Tubo neon soffiato e sagomato a mano in varie colorazioni, forme e dimensioni, giochi di luce, evanescenze, possibilità di riproduzione a disegno. Vasto impiego anche per arredamento d’interni.
Questa soluzione è molto visibile e da la possibilità di creare effetti originali.

Quali altri messaggi pubblicitari hanno l’obbligo di autorizzazione a Roma?

Pubblicità (Insegne e Impianti Pubblicitari)

Descrizione
Rilascio autorizzazione per l’installazione di insegne e pubblicità non fini a se stesse, sulle mura di pertinenza ed all’interno di aree private ove è sita l’attività commerciale autorizzata.

Pubblicità Permanente all’Interno dei Centri Commerciali

Descrizione
Pubblicità richiesta da titolari di attività commerciali.

Pubblicità Temporanea

Descrizione
Pubblicità temporanea richiesta da titolari di attività commerciali in caso di saldi e/o vendite promozionali.

Pubblicità su Automezzi Privati

Descrizione
Richiesta permesso presentata dal rappresentante legale di una società (ove ha sede la società) titolare di attività commerciale.

Vetrofanie e Targhe Professionali e Mediche

Descrizione
Richiesta permesso presentata da titolari di attività commerciali e studi medici.

Volantinaggio

Descrizione
Richiesta permesso presentata da:
– Rappresentante legale di una società (ove ha sede la società)
– Titolare di attività commerciale.

Cambio Messaggio Pubblicitario

Descrizione
Richiesta presentata da coloro che vogliono cambiare il messaggio pubblicitario autorizzato.

Voltura di Insegne e Impianti Pubblicitari

Descrizione
Rilascio voltura di autorizzazione per l’installazione di insegne e pubblicita.