Menu Chiudi

Quanto costa la CILA a Roma?

quanto costa la cila a roma
quanto costa la cila a roma

Ovviamente se sei arrivato e’ per sapere quanto costa la CILA a Roma? Gia’ saprai che CILA è l’acronimo di comunicazione inizio lavori asseverata, che è la pratica per effettuare opere di manutenzione straordinaria le quali non comportino aumento di volumetria, cambio di destinazione d’uso e non riguardino strutture portanti.

Quanto costa la cila al comune di Roma? La reversale per diritti d’istruttoria

Il comune di Roma ha fissato come diritti d’ istuttoria la somma di euro 251,24, pagabile dal 2019, esclusivamente attraverso la piattaforma siriweb (servizio di riscossione reversali del comune di Roma).

Quanto costa la cila a Roma completa di variazione catastale?

Un tecnico geometra incaricato per lap ratica cila completa di  elaborati grafici, compilazione sul portale SUET, firmando digitalmente la relazione asseverata, può richiedere a Roma una parcella dai 500,00€ ai 700,00€, includendo in questa somma anche il costo della variazione catastale a fine lavori.

Devi fare i lavori di ristrutturazione ed hai bisogno di sapere quanto costa la cila a Roma scrivici o chiamaci per un preventivo cila completo

CILA Roma: in quali casi va presentata?

Bisogna prima di tutto capire se gli interventi edilizi ricadono nella manutenzione ordinaria o manutenzione straordinaria. Di norma quando si cambia la distribuzione degli ambienti con la demolizione e costruzione di tramezzi si ricade in manutenzione straordinaria. Quando invece le opere riguardano le finiture, come puo’ essere la sola tinteggiatura delle pareti si ricade in manutenzione ordinaria.

Stralcio DPR.380/01 testo unico dell’edilizia

Le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino la volumetria complessiva degli edifici e non comportino modifiche delle destinazioni di uso.

Gli interventi edili che possono essere realizzati senza titolo abilitativo e quindi con la semplice comunicazione inizio lavori sono i seguenti:

  1. Manutenzione straordinaria senza interventi strutturali
  2. Lavori di frazionamento e accorpamento delle unità immobiliari
  3. Opere temporanee per un massimo di 90 giorni
  4. Opere di pavimentazioni esterne
  5. Intercapedini e locali tombati
  6. Vasche di raccolta delle acque
  7. Pannelli solari e fotovoltaici per edifici fuori dai centri storici

La cila per opere di manutenzione straordinaria a Roma

Sono permessi con la comunicazione inizio lavori gli interventi di manutenzione straordinaria sempre che non vi siano interventi strutturali o non cambino i parametri urbanistici. Rispetto agli altri interventi dell’elenco è necessario consegnare al Comune, oltre alla comunicazione, anche una relazione asseverata di un tecnico abilitato, disegni di progetto (ante, post, inter operam).

Per questo la Comunicazione per interventi di manutenzione straordinaria si chiama CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata).

Dove si presenta la cila e chi può presentarla?

La cila dal maggio 2016 viene presentata online dal portale del comune di Roma chiamato SUET (sportello unico edilizia telematico). Tramite questo portale un cittadino privato iscritto ai servizi online del comune può inviare direttamente al municipio di competenza. Per fare ciò però deve avvalersi di un tecnico abilitato geometra, architetto, ingegnere che compili ed asseveri il rispetto dei requisiti igienico sanitari e i regolamenti edilizi vigenti.

Quale documentazione bisogna allegare alla cila?

Attraverso il tecnico incaricato bisogna allegare il grafico di progetto ante operam(prima dell’inizio lavori) e post operam (situazione alla fine dei lavori). Oltre ai grafici di progetto vengono richiesti gli incarichi dell’impresa e del direttore dei lavori, nonchè la documentazione che provi di avere diritto a richiedere la cila (atto di proprietà, contratto di locazione etc..). Una volta inviata la cila al municipio i lavori possono iniziare fin da subito senza dover attendere nessun assenso da parte del comune .

Quanto costa la direzione lavori per una CILA a Roma?

La direzione lavori per una pratica cila nel comune di Roma viene computata in percentuale rispetto all’importo totale dei lavori, tolte le forniture ovviamente. Tale percentuale che va ad aumentare il costo variabile della cila a Roma varia dal 2% ad un massimo del 5%, il tutto dipendete dalla complessità e durata dei lavori di ristrutturazione della cila. Ricordiamo comunque che la cila come descritta nel testo unico dell’edilizia non menziona l’obbligo della direzione lavori, quindi può essere anche omessa.