Quanto costa inviare la scia commerciale al suap? Preventivi gratuiti

Quanto costa inviare la scia commerciale al suap?

Se sei arrivato in questa pagina vuol dire che sei in procinto di aprire una nuova attività commerciale e hai sentito parlare della scia commerciale che si deve inviare online al suap.

Dal 2010 infatti la scia ha sostituito la dia (dichiarazione di inizio attività), la quale permette di iniziare subito dopo l’invio al suap l’attività commerciale. In quest’articolo spiegheremo perche’ l’invio della scia velocizza l’apertura dei nuovi locali.

Aprire un’attivita’ commerciale con la scia al suap: cosa cambia

Ogni comune ha spostato a livello telematico il suap ovvero sportello unico attività produttive. Tramite questo portale l’utente che deve aprire una nuova attivita’ commerciale, accreditandosi online, riesce a verificare quale documentazione sia necessaria per la tipologia del’attività commerciale di prossima apertura.

Con la scia telematica quindi risulta piu’ facile l’apertura del negozio, laboratorio o ristorante. Basta seguire passo passo la documentazione richiesta obbligatoriamente dal comune ed allegarla.

Premendo semplicemente il tasto invio lo stesso comune rilascerà il protocollo della scia utile poi per l’apertura alla camera di commercio.

In definitiva con la scia commerciale online vengono meno molti balzelli burocratici tipici dell’Italia e si riesce ad aprire in tempi rapidissimi.

Risulta importante ricordare che il comune ha tempo 60 giorni per visionare la documentazione allegata online e richiedere eventuali integrazioni o ritirare la l’autorizzazione rilasciata.

Quali attività vengono aperte con la scia commerciale?

Non staremo di certo qui a fare un elenco dettagliato di tutte le attività che si possono aprire con la scia, in quanto non vogliamo annoiarvi nella lettura, quindi ci limiteremo ad indicare rispetto la nostra esperienza, le tipologie più comuni  per le quali l’apertura tramite scia commerciale è obbligatoria.

Le più comuni attività commerciali che devono essere obbligatoriamente aperte tramite scia telematica sono:

Ti starai chiedendo, ma solo le aperture vengono comunicate online tramite scia commerciale? La risposta e’ no, infatti anche il subingresso, la reintestazione e la cessazione delle attivita’ vengono inviate online al suap.

Quanto costa una scia commerciale?

Sei arrivato al punto dovei indichiamo il costo della scia commerciale. Cominciamo con il dire che ogni attività ha una documentazione diversa da allegare oltre alle normative da rispettare.

  • Detto ciò per il comune di Roma ad esempio un negozio di dettaglio di vicinato ha un costo a partire da i300,00€ oltre gli 80,00 € di diritti di istruttoria;
  • Un laboratorio, completo degli allegati obbligatori all’asl di competenza, ha un costo a partire dai 400,00 € oltre ai diritti di istruttoria comunale e dell’asl;
  • Un ristorante, bar o tavola calda, tra le attivita’ più complesse in fase di apertura, può costare a partire da € 700,00 oltre sempre gli oneri comunali ed asl;
  • Un’attività extralberghiera quale casa vacanze, affittacamere o bed and break fast costa a partire dai € 400,00 esclusi i 250,00€ comunali;
  • Un e-commerce o commercio elettronico, costa a partire da € 100,00 oltre i € 100,00 di diritti di istruttoria;

Quanto tempo ci vuole per fare una scia commerciale?

La compilazione della scia commerciale solitamente viene presentata in una settimana lavorativa avendo tutta la documentazione necessaria.

Consigliamo sempre di affidarsi ad un tecnico geometra, architetto o ingegnere, in quanto sono professionisti che sono a conoscenza delle procedure asl e dei regolamenti da rispettare. Affidarsi ad un professionista per l’invio della scia commerciale oltre a far risparmiare economicamente, velocizza la pratica per l’apertura della tua nuova attività.

Se sei in cerca di professionisti esperti per l’nvio della tua scia commerciale al suap, non esitare a contattarci a Roma e provincia.

Approfondimenti utili:

 

 

 

SCIA: pratica per il commerciale, l’edilizia ed agibilita’

SCIA: pratica per il commerciale, l’edilizia ed agibilita’

Richiedici un preventivo gratuito per presentare la tua pratica SCIA

Con questa semplice guida vorremmo spiegare  come con l’introduzione della SCIA, acronimo di segnalazione certificata di inizio attività, la maggior parte delle autorizzazioni passano con la presentazione di questa pratica sia per le attivita’ commerciali, per quelle edilizie e per la richiesta dell’agibilita’;

Iniziamo dicendo che con la scia si e’ cercato di ridurre i tempi di attesa per ottenere un permesso, autorizzazione o nulla osta.

Infatti prima con la DIA,denuncia di inizio attivita’, per ottenere la concessione bisognava attendere 30 giorni prima di avviare qualsiasi commercio o opera.

La SCIA cosa cambia rispetto alla DIA

Con la segnalazione certificata inizio attivita’ e’ il tecnico o il committente che certifica i requisiti per aprire l’attivita’ commerciale o per poter effettuare una determinata opera edile.

Rispetto alla DIA, come spiegato in precedenza il cambiamento fondamentale e’ l’attesa in quanto con la scia si puo’ cominciare subito con i lavori, una volta ricevuto il protocollo dal comune.

Vediamo ora le tre pratiche scia piu’ utilizzate e ricercate su internet;

  1. La SCIA per il commerciale
  2. SCIA per l’edilizia
  3. La SCIA per richiedere l’agibilita’

1. La SCIA per l’apertura commerciale

Dal 2011 con l’introduzione della SCIA, qualsiasi attivita’ commerciale si spedisce attraverso gli sportelli SUAP online, i quali servono per inserire il tipo di attivita’, l’identficazione del luogo, il richiedente e tutti gli allegati obbligatori necessari per permettere all’amministrazione di effettuare i giusti controlli.

Le maggiori attivita’ commerciali aperte con la scia commerciale 

Di seguito un elenco, non completo, delle attivita’ la cui apertura passa per la presentazione della scia:

Il costo della scia commerciale varia dalla tipologia di attivita’ che si deve aprire.

Il nostro studio offre il servizio di scia commerciale a partire da € 300,00.

2. La SCIA per opere edili di manutenzione straordinaria

Con la scia in ambito edilizio ed urbanistico si autorizzano opere di manutenzione straordinaria che riguardano lavori su prospetti o ristrutturazioni interne su strutture portanti.

Un esempio pratico puo’ essere quello dell’apertura di una finestra o l’abbattimento di un muro portante.

La scia edilizia si presenta a mano compilando i moduli disponibili online su i vari siti comunali.Un allegato essenziale per la sua consegna ed accettazione è la relazione asseverata sugli aspetti urbanistici e preesistenze a firma e timbro di un tecnico abilitato geometra, architetto, ingegnere, oltre ad i grafici ante e post operam.

Il costo della scia edilizia  per il comune di Roma e’ di euro 251,24 come diritti di istruttoria.

Il nostro studio offre il servizio di scia edilizia a partire da € 500,00.

3. La SCIA per richiedere l’agibilita’ 

Addio al vecchio certificato di agibilità rilasciato dal comune, d’ora in poi per l’agibilità basta la dichiarazione (SCIA) del tecnico per certificare l’agibilità di un’attività edilizia.

Il tecnico asseverante dichiara la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti.

La scia segnalazione certificata per l’agibilita’ puo’ riguardare un intero edificio o una porzione dello stesso, ricordiamo inoltre, che quando variano i requisiti, c’e’ l’obbligo di ripresentare una nuova richiesta di agibilita’.

L’esempio pratico è la ristrutturazione interna di un appartamento, quando si presenta la pratica cila a fine lavori deve essere richiesta la nuova agibilita’.

La scia per l’agibilita’ e’ accettata per silenzio assenso passati 30 giorni dalla sua presentazione.

Il costo della scia per agibilita’ ha come diritti di istruttoria euro 80,00.

Il nostro studio offre il servizio di scia agibilita’ a partire da € 400,00.

Approfondimenti utili: