Menu Chiudi

Permesso per lavori: manutenzione straordinaria e manutenzione ordinaria a Roma

Stai leggendo questo pagina perchè vuoi sapere la differenza tra manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria, ed eventualmente quale permesso occorre per autorizzare le opere edilizie.

Quali sono le opere che rientrano nella manutenzione ordinaria a Roma?

Per manutenzione ordinaria si intendono quelle opere che non hanno bisogno di nessuna autorizzazione verso il comune di Roma. Un esempio pratico e quello della tinteggiatura di un appartamento o il cambio dei pavimenti della propria casa. In questo caso sarebbe solo necessario comunicare al municipio di competenza l’inizio dei lavori per manutenzione ordinaria tramite la presentazione della CIL comunicazione inizio lavori semplice. La cil viene spedita dallo stesso committente o incaricando un tecnico (anche se non necessario) pagando 251,24 € di diritti istruttoria.

Altre opere rientranti nella manutenzione ordinaria a Roma sono:

  • la demolizione e ricostruzione dei pavimenti, degli intonaci dei tramezzi
  • la sostituzione delle porte interne e degli infissi esterni
  • la tinteggiatura delle pareti interne ed esterne o dei soffitti
  • la sostituzione della caldaia o dei radiatori, la riparazione della recinzione, l’installazione di tende da sole (di cui occorre per sempre un autorizzazione condominiale)
  • l’installazione o la sostituzione di citofoni, videocitofoni, antenne o telecamere
  • la riparazione e/o la sostituzione delle canalizzazioni fognarie senza modificare i percorsi gia autorizzati
  • sono altresì comprese le opere rivolte all’eliminazione delle barriere architettoniche

Quali sono le opere che rientrano nella manutenzione straordinaria  a Roma?

La manutenzione straordinaria sono definite come quelle opere che riguardano le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché integrare e rinnovare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non aumentino la volumetria dell’immobile o la destinazione d’uso.

In parole semplici nella manutenzione straordinaria rientrano le ristrutturazioni dove si demoliscono e ricostruiscono le tramezzature interne.

La cila per opere di manutenzione straordinaria a Roma

La cila e la comunicazione inizio lavori asseverata ed e’ il permesso che occorre presentare al comune di Roma per iniziare la ristrutturazione dell’appartamento, che prevede opere di manutenzione straordinaria. Per presentare la cila occorre incaricare un tecnico progettista delle opere architettoniche. Il costo della cila a Roma prevede oltre alla parcella del tecnico anche il pagamento dei diritti istruttori pari ad euro 251,24.

A seguito della pratica cila per manutenzione straordinaria va presentata sempre la nuova planimetria al catasto con le modifiche apportate durante la ristrutturazione, che va allegata alla comunicazione di fine lavori.

Hai bisogno di un preventivo della cila a Roma segui il link e leggi la nostra offerta per la pratica completa di variazione catastale o compila il form per richiederci il preventivo gratuito

Chiedi il tuo preventivo gratuito

Link utili: