Come Aprire attivita’ di affittacamere|casa vacanzebed and breakfast a Roma?

Le attività extralberghiere come Bed & Breakfast (B&B), Casa Vacanze e Affittacamere, permettono di svolgere attività ricettive in locali residenziali (abitazioni) senza cambiarne la destinazione d’uso.Per poter aprire un Bed & Breakfast (B&B), Casa Vacanze e Affittacamere è necessario che l’immobile sia conforme alla normativa urbanistica e sanitaria. Bisogna anche stipulare una polizza assicurativa a copertura dei clienti.Il numero dei posti letto è determinato rigidamente dalla metratura delle camere.La pratica SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) di apertura dell’attivita extralberghiera va presentata al SUAR – Sportello Unico per le Attività Ricettive, esclusivamente per via telematica e si può iniziare l’attività ricettiva lo stesso giorno di presentazione della pratica.

Il regolamento regionale per la Disciplina delle Attivita Ricettive Extralberghiere definisce sette tipologie di strutture ricettive:

  1. Affittacamere : le strutture ricettive composte da non più di sei camere, ubicate in non più di due appartamenti ammobiliati di uno stesso stabile, collegati funzionalmente tra loro, nelle quali sono forniti alloggio ed eventualmente servizi complementari. L’utilizzo degli appartamenti a tale scopo non comporta il cambio di destinazione d’uso ai fini urbanistici
  2. Ostelli per la gioventù : le strutture ricettive attrezzate per il soggiorno ed il pernottamento, per periodi limitati, di giovani e di eventuali accompagnatori di gruppi di giovani.
  3. Case e appartamenti per vacanze : gli immobili arredati per l’affitto ai turisti, esclusa la somministrazione di alimenti e bevande, nonché, di offerta di servizi centralizzati, nel corso di una o più stagioni, con contratti aventi validità non inferiore a tre giorni e non superiore ai tre mesi consecutivi.
  4. Case per ferie o casa vacanze : le strutture ricettive attrezzate per il soggiorno a fini turistici di persone singole o di gruppi gestite al di fuori dei normali canali commerciali e promozionali, da enti pubblici, associazioni o enti religiosi operanti senza scopo di lucro.
  5. Bed and breakfast – Alloggio e prima colazione : il servizio offerto da parte di coloro che nell’abitazione hanno residenza e domicilio e mettono a disposizione degli alloggiati delle camere con relativi posti letto. Tale servizio, svolto con carattere saltuario o per periodi ricorrenti stagionali, con un periodo di inattività pari almeno a sessanta giorni l’anno, in un massimo di tre camere con non più di sei posti letto, comprende la prima colazione ed è assicurato avvalendosi della normale organizzazione familiare. In ogni caso il soggiorno e il pernottamento non può essere superiore a novanta giorni.
  6. Alberghi diffusi : le strutture ricettive che, in un centro storico con meno di tremila abitanti o in una area urbana omogenea individuata dal comune, forniscono agli utenti alloggio, eventualmente vitto ed altri servizi accessori, in unità alloggiative dislocate in più stabili collocati entro una distanza massima di trecento metri, con servizi unitari e centralizzati di reception, ristorazione ed eventuali altri servizi complementari.
  7. Rifugi montani : le strutture ricettive idonee ad offrire ospitalità e ristoro ad alpinisti in zone isolate di montagna.

Requisiti minimi per apertura Affittacamere, Casa Vacanze e Bed and Breakfast a Roma

Le strutture per l’esercizio del servizio di alloggio e prima colazione o bed and breakfast erogano ospitalità per un massimo di novanta giorni consecutivi e rispettano i seguenti requisiti:

  • sala comune di almeno 14 mq con annessa cucina o angolo cottura
  • servizio ricevimento, informazioni
  • servizio assistenza all’ospite emergenza telefonica 24h
  • camere singole di almeno 8 mq
  • camere doppie di almeno 14 mq
  • fornitura di energia elettrica, acqua calda e fredda e riscaldamento;
  • capacità ricettiva della camera non superiore ai limiti previsti dal presente regolamento anche secondo i parametri dell’allegato A6;
  • camere dotate di porta e finestra e arredate
  • possibilità di fornitura di altri servizi complementari
  • riordino e pulizia dei locali, cambio biancheria bagno e letto;
  • punto telefonico comune, fisso o mobile, solo per chiamate d’emergenza

La SCIA per aprire Affittacamere -Casa Vacanze -B&B a Roma

Una volta individuata la tipologia di attivita’ extra alberghiera per dar inizio alla procedura di apertura bisogna iniziare a compilare la scia telematica al SUAR  di competenza, il tutto ovviamente previa iscrizione sul portale del Comune di Roma, o dopo aver incaricato un intermediario debitamente abilitato alla spedizione, sconsigliamo di affidarsi ad egenzie di servizi che aumenterebbero i costi della pratica per l’apertura, in quanto dovrebbero affidarsi a tecnici esterni.

Nella compilazione verranno indicate ubicazione dell’affittacamere, casa vacanze o b&b (bed and breakfast).

Successivamente tra le varie dichiarazioni e compilazioni di moduli, tra cui la dichiarazione di classificazione dell’attivita’ extra alberghiera bisognera’ allegare l’iscrizione o il codice utente per il pagamento della tariffa rifiuti, dichiarare l’avvenuta stipula di un assicurazione RC verso terzi.

Importante nella compilazione sono le dichiarazioni e gli allegati tecnici in quanto sono obbligatori e se compilati in maniera superficiale e senza aver affrontato le giuste operazioni preliminari del controllo sugli aspetti urbanistici e catastali dell’immobile, possono portare all’inefficacia della pratica stessa.Negli allegati tecnici a firma digitale di un geometra ci sono oltre alla descrizione dei titoli abilitativi (l’agibilita’ e’ un requisito fondamentale) dell’edificio in cui insiste l’affittacamere, casa vacanze o b&b, un elaborato grafico con il calcolo dei metri quadri e della distribuzione dei posti letto e la relazione tecnica asseverata di quanto sopra descritto.Allegata tutta la  doumentazione richiesta la  si spedisce al SUAR  e si attende il sopralluogo in loco dei vigili urbani o eventuali comunicazioni ad integrazione dell’amministrazione comunale.

Come aprire un Bed & Breakfast

come aprire b&b romaI B&B sono strutture che offrono ospitalità per un massimo di novanta giorni consecutivi, dotate di un soggiorno di almeno 14 metri quadrati con annessa cucina o angolo cottura.
Il soggetto titolare dell’attività di B&B, ha l’obbligo di residenza e di domicilio nella struttura e deve riservarsi una camera da letto all’interno della stessa.
L’utilizzo della struttura da destinare all’attività di B&B non comporta cambio di destinazione d’uso ai fini urbanistici.
Le strutture possono essere gestite sia in forma non imprenditoriale (opzione attualmente sospesa) che imprenditoriale.
Il bed & Breakfast prevede la somministrazione della prima colazione.

Come aprire una Casa Vacanze

Le case e gli appartamenti per vacanze sono strutture costituite da immobili arredati da destinare all’affitto dei turisti e all’interno delle quali non possono esservi persone residenti né domiciliate.come aprire affittacamere roma
Possono essere gestite in forma non imprenditoriale (attualmente sospesa), con massimo due case e appartamenti per vacanze gestiti; o in forma imprenditoriale.
La gestione in forma imprenditoriale è comunque obbligatoria nel caso in cui il numero di case e appartamenti per vacanze sia pari o superiore a tre.
L’unità immobiliare utilizzata per l’ospitalità è dotata di un soggiorno di almeno 14 metri quadrati, di una cucina o di un angolo cottura annesso al soggiorno e non necessita di cambio didestinazione d’uso ai fini urbanisti

Come aprire un Affittacamere

Le affittacamere sono strutture gestite in forma imprenditoriale dove vengono forniti servizi di alloggio ed eventualmente servizi complementari (come piccoli alberghi vengono affittate le singole camere).
Sono composte da un massimo di sei camere ubicate in non più di due appartamenti ammobiliati di uno stesso stabile ed accessibili dal medesimo ingresso su strada e devono essere dotate di un soggiorno di almeno 14 metri quadrati, di cucina o di angolo cottura annesso al soggiorno.
Gli appartamenti da destinare ad affittacamere non sono soggetti a cambio di destinazione d’uso ai fini urbanistici.