Menu Chiudi

CILA municipio Roma: preventivo per invio al SUET

cila municipio roma
cila municipio roma

Lo studio del geometra Cireddu offre il servizio di cila al municipio in tutto il territorio di Roma. In questa pagina spiegheremo cosa e’ la cila, cosa e’ cambiato nella presentazione della pratica, gli obblighi del committente e sopratutto quanto costa l’invio al suet del municipio.

Cosa e’ la CILA a Roma: la comunicazione per ristrutturare la casa

La comunicazione inizio lavori asseverata (CILA) e’ stata introdotta nel 2010 per semplificare l’iter burocratico nella ristrutturazione interna di un’appartamento. Infatti prima della sua introduzione i lavori di casa venivano autorizzati con la DIA (denuncia inizio attività).

Dove si deve presentare la cila al municipio di Roma

Dal  maggio 2016 nel comune di Roma sono stati eliminati i moduli cartacei di cila e cil. Infatti da quella data tutte le comunicazioni di inizio lavori devono essere obbligatoriamente presentate telematicamente attraverso lo sportello denominato SUET (sportello unico edilizia telematico). Attraverso tale piattaforma il tecnico abilitato ed incaricato spedisce gli allegati obbligatori della cila e firma digitalmente la relazione tecnica e il progetto della ristrutturazione. Ogni municipio riceve la comunicazione ed ha 160 giorni di tempo per verificarne la correttezza. Tale processo permette la dematerializzazione del cartaceo predisponendo ogni comunicazione di inizio lavori online.

Dove si pagano le reversali della cila e le sanzioni della cila in sanatoria

comunicazione inizio lavori asseverata roma
comunicazione inizio lavori asseverata roma

Come per i moduli cartacei anche le reversali (diritti di istruttoria municipali)si devono pagare esclusivamente online dal gennaio 2019. Infatti attraverso il SIRIWEB (servizio di riscossione del comune di Roma), si possono pagare i 251,24 € costo della cila al municpio. Iscrivendosi ai servizi online sul sito del comune infatti il dichiarante della cila selezionando il municipio di competenza può compilare e pagare direttamente con carta di credito l’importo dell’istruttoria ed anche dell’eventuale sanzione se deve presentare una cila a sanatoria. Ovviamente e’ possibile anche generare un bollettino della reversale e pagarlo comodamente in una tabaccheria abilitata al Pago PA o in posta.

Per quale motivo e’ consigliabile presentare la cila al municipio

Da geometra consiglio di presentare la comunicazione di inizio lavori per avere la conformità tra urbanistica e catasto ed evitare sgradevoli ritardi in una futura compravendita dell’immobile. Infatti sto notando da tecnico che sempre più notai chiedono la conformità tra lo stato dei luoghi e quanto depositato in comune e catasto. Negli ultimi anni e’ obbligatorio presentare la cila per poter usufruire delle detrazioni fiscali fissate 50% anche per il 2019. Quindi oltre a mantenere la casa in regola con la comunicazione inizio lavori si detraggono le spese sostenute.

Quali opere vengono autorizzate tramite la cila a Roma?

Con la cila vengono permessi i lavori della tipica ristrutturazione interna, come meglio specificato dall’art.6 bis  del D.P.R. 380 del giugno 2001. In particolare le opere di manutenzione straordinaria che non interessano le parti strutturali di un edificio, che riguardano il rifacimento degli impianti tecnologici, compreso lo spostamento di muri interni (tramezzi) e porte interne.

Di seguito lo stralcio di legge:

  • costo della cila a roma
    costo della cila a roma

    Gli interventi non riconducibili all’elenco di cui agli articoli 6, 10 e 22, sono realizzabili previa comunicazione, anche per via telematica, dell’inizio dei lavori da parte dell’interessato all’amministrazione competente, fatte salve le prescrizioni degli strumenti urbanistici, dei regolamenti edilizi e della disciplina urbanistico-edilizia vigente, e comunque nel rispetto delle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività edilizia e, in particolare, delle norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienico-sanitarie, di quelle relative all’efficienza energetica, di tutela dal rischio idrogeologico, nonché delle disposizioni contenute nel codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.

  • L’interessato trasmette all’amministrazione comunale l’elaborato progettuale e la comunicazione di inizio dei lavori asseverata da un tecnico abilitato, il quale attesta, sotto la propria responsabilità, che i lavori sono conformi agli strumenti urbanistici approvati e ai regolamenti edilizi vigenti, nonché che sono compatibili con la normativa in materia sismica e con quella sul rendimento energetico nell’edilizia e che non vi è interessamento delle parti strutturali dell’edificio; la comunicazione contiene, altresì, i dati identificativi dell’impresa alla quale si intende affidare la realizzazione dei lavori.
  • Per gli interventi soggetti a CILA, ove la comunicazione di fine lavori sia accompagnata dalla prescritta documentazione per la variazione catastale, quest’ultima è tempestivamente inoltrata da parte dell’amministrazione comunale ai competenti uffici dell’Agenzia delle entrate.

La mancata comunicazione asseverata dell’inizio dei lavori comporta la sanzione pecuniaria pari a 1.000 euro.Tale sanzione è ridotta di due terzi se la comunicazione è effettuata spontaneamente quando l’intervento è in corso di esecuzione.

Cosa bisogna rispettare nel progetto di una cila a Roma

Quando si presenta una cila per ristrutturazione interna, si va sempre a modificare la distribuzione interna. Nello studio del progetto si devono rispettare le dimensioni degli ambienti che per le camere sono 9 metri quadri e le loro aereazioni (1/8 della superficie calpestabile),  la cucina deve essere minimo 15,00 metri cubi, i bagni possono essere ciechi con aereazione forzata. Ricordiamo tral’altro che se ci troviamo in un fabbricato con chiostrina interna nella stessa non possono affacciare stanze da letto e cucina.

E’ sempre necessario presentare una variazione della planimetria catastale finiti i lavori della cila?

Se vengono spostati i muri interni della casa è obbligatorio alla fine dei lavori riguardanti la cila presentare la nuova planimetria catastale. Questo vale anche se non si spostano i muri ma si crea un angolo cottura al posto della cucina o un bagno al posto di un ripostiglio.

Non hai comunicato l’inizio lavori: la cila in corso d’opera e  cila in sanatoria, le sanzioni

se ti sei reso conto che non hai presentato la cila prima di iniziare i lavori non e’ un problema, infatti è possibile presentare sia una cila in corso d’opera( se i lavori devono essere ancora terminati) sia una cila in sanatoria( se i lavori sono gia finti). Ovviamente oltre al costo fisso di istruttoria pari ad euro 251,24 vanno pagate anche delle sanzioni per tardata comunicazione. Per la cila in corso d’opera e’ pari ad € 333,00, mentre per la comunicazione inizio lavori in sanatoria e’ di € 1000,00.

Quanto costa presentare la cila al municipio attraverso il SUET del comune di Roma

La presentazione della cila a Roma solitamente si deve svolgere a seguito di un sopralluogo con rilievo dello stato di fatto, dove il tecnico incaricato rileva le dimensioni dell’appartamento e delle sue stanze e successivamente riporta il grafico ante e post operam sul software autocad. Fatto il grafico e controllato che tutto rispetti i requisiti igienico sanitari del comune di Roma compila la cila sul SUET, firmando digitalmente grafici e relazioni. Un geometra per fare una cila completa di variazione al catasto ha un costo di circa 550,00 €. Ci teniamo a precisare che ogni appartamento ed ogni pratica cila e’ diversa e quindi gli onorari potrebbero essere diversi anche tra professionisti diversi.

Lo studio del Geometra Luigi Cireddu offre il servizio cila e variazione catastale in tutti i municipi del territorio del comune di Roma, chiamaci o scrivici per un preventivo gratuito