Devo cominciare i lavori di ristrutturazione dell’appartamento a Roma cosa serve?

Se sei arrivato in questa pagina, devi ristrutturare casa ma non sai quali autorizzazioni sono richieste dal Comune di Roma.

Devi cambiare la distribuzione interna?

La pratica che devi presentare a Roma e’ la cila o meglio comunicazione di inizio lavori asseverata.

Complicato il nome ma semplice nella sua elaborazione, infatti dal nome la cila e’ una comunicazione che il committente (titolare o avente diritto) deve presentare al municipio di competenza.

Serve altro per presentare la cila a Roma?

la risposta alla domanda e’ si, infatti pur essendo una comunicazione (quindi non un vero e proprio titolo abilitativo) la sua presentazione deve essere subordinata alla scelta di un tecnico abilitato(geometra, architetto o ingegnere).

Il quale preparera’ gli elaborati ante operam(situazione prima dell’ inizio dei lavori) e post operam(situazione che si vuole raggiungere alla fine dei lavori), nonche’ la relazione tecnica asseverata allegato obblgatorio alla cila.

Quanto mi costa la cila a Roma?

A Roma il Comune ha fissato per i diritti di segreteria della cila l’importo di euro 251,24 da pagare o attraverso il portale siriweb o attraverso bonifico bancario.

L’onorario di un tecnico a Roma per la presentazione della cila si aggira intorno i 350,00/450,00 euro, il tutto pero’ dipende dalla tipologia dell’appartamento.

Una volta presentata la cila quanto devo aspettare prima di iniziare i lavori?

Dopo la trasmissione della cila attraverso lo sportello SUET(sportello unico telematico per l’edilizia), avendo ottoneuto la ricevuta di protocollo, la ristrutturazione puo’ iniziare subito.

Per quanto riguarda i tempi di lavorazione, un tecnico esperto impiega circa 72 ore per spedire la cila telematicamente.

Cosa devo fare una volta terminati i lavori di ristrutturazione per chiudere la cila?

Una volta terminati i lavori il tecnico che ha presentato la comunicazione di inizio lavori dovra’ presentare la comunicazione di fine lavori, il tutto sempre attraverso il SUET.

Devo cambiare la nuova piantina del catasto a fine lavori?

Si, e’ necessario presentare la nuova planimetria catastale aggiornando la nuova disposizione interna.

Il tutto per mantenere la conformita’ tra urbanistica e catasto e poter in futuro vendere l’appartamento senza problemi.

Ti e’ piaciuto l’articolo ? Hai bisogno di un preventivo per presentare la cila a Roma? Chiamaci allo 06 520 29 59 o scrivici attraverso il form di contatto.

 

Se hai bisogno anche di una ditta specializzata in ristrutturazioni, ci sentiamo di consigliarvi professioneristrutturare.it

Approfondimenti Utili: