Menu Chiudi

Quanto costa il permesso per fare i lavori di casa? La pratica edilizia per ristrutturare

Ti starai chiedendo, ma serve un permesso per iniziare i lavori di ristrutturazione di casa? Quanto mi costa la richiesta al comune? Se non faccio la pratica avro’ dei problemi in una futura vendita della casa?

Cominciamo per gradi, stai per fare dei lavori di ristrutturazione e vorresti usufruire anche delle detrazioni fiscali quindi vorresti fare tutte le cose in regola.

Quale pratica serve per ristrutturare la casa?

Abbiamo scritto molti articoli al riguardo e ci teniamo a precisare che se i lavori riguardano muri interni e non portanti la pratica è la cila una comunicazione asseverata che si protocolla al comune di appartenenza.

Cercando su internet troverai svariati siti dove descrivono la cila a cosa serve, perchè si presenta e quanto si presenta rapidamente.

P.S. (anche noi lo abbiamo scritto) di seguito il link per avere maggiori informazioni sulla pratica cila

Quanto costa la pratica per ristrutturare la casa?

Veniamo a noi, la pratica ha dei costi istruttori che si pagano prima della presentazione della comunicazione al comune.

Ogni comune hai i suoi costi di presentazione per la cila, chi piu’ alti chi piu’ bassi, andando sul sito del vostro comune potrete trovare il costo dell’istruttoria della pratica.

Ad esempio a Roma dove noi lavoriamo e presentiamo cila il costo e’ di euro 251,24, per il comune di Anzio invece e’ di euro 78,00, quindi come potete notare varia non di poco in base a dove si deve presentare la comunicazione.

Serve un tecnico per presentare la cila?

Si bisogna obbligatoriamente rivolgersi ad un tecnico che prepari i grafici prima e dopo i lavori, che firmi la relazione tecnica asseverata per il rispetto dei requisiti edilizi ed igienici e che la presenti al comune.

Quanto costa il tecnico per la presentazione della pratica cila?

La cila per la ristrutturazione di casa è una delle piu’ comuni pratiche da effettuare, ma come tutte le cose presenta anche lei delle insidie ed e’ per questo che consigliamo di affidarsi sempre a tecnici esperti e non a chi ha il costo piu’ basso.

Infatti sempre su internet tutti propongono la loro offerta cila, ma alla fine della fiera il costo medio per esempio a Roma e’ sempre di euro 600,00 incluso l’aggiornamento della piantina la catasto.

Anche in questo caso può esserci il tecnico che chiede qualche euro in meno o in più, ma poi l’importante e’ affidarsi a chi non ti crea ulteriori problematiche nel futuro quando magari ti ritrovi  a vendere la casa.

Posso evitare di presentare la cila ?

Ognuno e’ libero di fare quello che vuole nella sua casa, ma e’ giusto sapere che se vi trovate in un appartamento all’interno di un condominio, magari per i rumori molesti della ristrutturazione, un condominio potrebbe chiamare i vigili che  vi obbligheranno a presentare la cila e dovrete cosi pagare la sanzione di 1000,00€ (questa vale a livello nazionale), oltre agli altri costi spiegati in precedenza.

Quindi posso comunicare piu’ tardi i lavori di ristrutturazione?

Si se fate i lavori e non presentate la cila potete, finiti i lavori depositare una cila a sanatoria pagando i diritti di istruttoria piu’ la sanzione nazionale di 1000,00 euro.

Se invece volete presentare la pratica in corso d’opera la sanzione si riduce ad un terzo cioè 333,00 euro.

La cila e’ importante per una futura vendita della casa?

Quello che possiamo dire e’ si in quanto in fase di compravendita qualsiasi notaio controlla la documentazione dell’appartamento e se la planimetria catastale e’ diversa dalla stato di fatto vi richiedera’ sicuramente la pratica edilizia che ha autorizzato gli spostamenti interni.

Bisogna sempre aggiornare la piantina al catasto finiti i lavori con la cila?

Dipende, se sono state fatte delle modifiche interne quali creazione di un nuovo bagno e spostamento dei muri, va sempre aggiornata la mappa del catasto, per avere cosi anche la conformita’ urbanistica e catastale della casa.

Per le detrazioni fiscali della ristrutturazione e’ obbligatoria la cila?

Se si vuole usufruire delle detrazioni fiscali consigliamo sempre di presentare una pratica cila o cil per avere la documentazione in regola e non avere magari brutte sorprese dall’agenzia delle entrate.

La certificazione energetica e’ un documento obbligatorio da allegare alla cila ?

Quando la ristrutturazione della casa riguarda un rinnovamento degli impianti o si migliora la qualità energetica dell’involucro edilizio, bisogna allegare al fine lavori e collaudo della cila la certificazione energetica.

E’ obbligatorio un direttore dei lavori per la ristrutturazione?

Nel testo unico dell’edilizia non si menziona l’ obbligatorieta’ del direttore dei lavori, pero’ e’ sempre buona regola affidarsi ad un tecnico che segua  la ristrutturazione di casa.